SDCC 2016 premier: Time After Time

Avvincente, divertente e con una ship che cattura immediatamente

La sorpresa tra le premier viste al Comic-Con fino a questo momento è decisamente Time After Time. La serie racconta la storia del giovane H. G. Wells, un ventottenne pieno di sogni, con una visione idealistica del

Siamo nella Londra del diciannovesimo secolo nelle cui strade si aggira indisturbato il dottor John Stevenson, alias Jack lo Squartatore il quale usa l’invenzione di Wells per fuggire alla polizia che gli dà la caccia e sembra averlo finalmente individuato. Rendendosi conto di quanto accaduto, Wells segue Stevenson ed entrambi si ritrovano catapultati nella New York dei giorni nostri. Il terribile, e psicopatico, dottore sembra adattarsi immediatamente, mentre Wells rimane sconvolto dall’impatto con il futuro, una realtà ben diversa da quella che idealisticamente immaginava. In una bellissima scena si vede Wells guardare alla televisione scene di guerra e violenza, mentre silenziose lacrime di dolore gli solcano il volto. Rendendosi conto dei danni che il dottore possa fare in questa nuova realtà, Wells si mette sulle sue tracce aiutato dell’assistente della curatrice del museo dove è conservata la sua macchina del tempo.

Wells a Stevenson: “Tu non appartieni a questo tempo. O a nessun altro tempo.”

Jane Walker ha ovviamente parecchie difficoltà a credere al racconto di quel giovane uomo dai modi tanto raffinati, finché lui, portandola avanti nel tempo di tre giorni, non la convince. La chimica tra i due è decisamente esplosiva, Jane è una donna moderna eppure dolce, Wells un giovane rispettoso, il cui curioso intelletto lo porta ad essere inevitabilmente attratto dalla ragazza. I due affronteranno qualche prova veramente difficile fino a rischiare la loro stessa vita, ma riusciranno a salvare più di una vita, compresa quella di uno di loro due.

Serie decisamente promossa!

[foto: releasedatetv.com]