Shailene Woodley boccia l’idea di una serie TV per concludere Divergent

Dopo la dichiarazione della protagonista della saga, il futuro di Ascendant è sempre più in bilico.

In seguito ai deludenti risultati in termini di pubblico e introiti del terzo film della saga di Divergent, con protagonisti Shailene Woodley e Theo James, Variety ha annunciato che la Lionsgate non rilascerà il quarto film della serie nei cinema, ma come film per la TV, subito prima di lanciare una serie spinoff tratta dalla saga ispirata ai romanzi di Veronica Roth.

Le negoziazioni con gli attori sarebbero ancora in fase embrionale, ma la casa di produzione intenderebbe usare il quarto film, Ascendant, come trampolino di lancio per uno show televisivo che preveda una serie di nuovi personaggi e protagonisti. La produzione del nuovo film, che avrebbe dovuto riprendere quest’estate, considerato l’insuccesso di Allegiant, è stata rimandata in attesa di una decisione definitiva sul futuro del franchise.

A quanto risulta dalle ultime notizie, però, gli attori protagonisti della saga non si stanno dimostrando particolarmente entusiasti dalla piega presa dagli eventi. Miles Teller, per esempio, intervistato ad aprile da The Hollywood Reporter ha dichiarato di essere stato preso alla sprovvista dalla notizia e, alla domanda se avrebbe ancora interpretato il ruolo di Peter, ha risposto:
A questo punto le circostanze sono completamente cambiate. Vedremo.” Aggiungendo: “Tutto il cast ha firmato il contratto per Ascendant nella speranza che sarebbe stato rilasciato nei cinema, deciso a finire la saga.

Voi cosa ne pensate? Siete intrigati all’idea di una serie TV dedicata alla saga o preferireste vedere Ascendant nei cinema come era stato programmato?