The Flash 3: tutte le anticipazioni sulla terza stagione

Cosa significherà Flashpoint per la serie e quali conseguenze avrà sui vari personaggi

Manca poco meno di un mese alla première americana del 5 ottobre della terza stagione di The Flash e certo non sono mancati gli spoiler e le notizie utili a darci un’idea di come sarà questa terza installazione di uno degli show più seguiti di The CW. Qui di seguito proveremo a riassumere le notizie più importanti per vedere cosa ci aspetta e quali ostacoli Barry ed il suo Team dovranno affrontare quest’anno.

Argomenti correlati: INTERVISTA ESCLUSIVA A RICCARDO CORBÒ – FUMETTI E SERIE TV A CONFRONTO.

Ormai quasi tutti sanno che la stagione – a causa del desiderio di Barry di riportare in vita la propria madre – aprirà, letteralmente, in un’altra realtà e che la serie, per un paio di episodi, seguirà la trama ispirata a Flashpoint. Come ci aveva anticipato Riccardo Corbò in una recente intervista, parlando del raffronto tra fumetti e serie TV: “in Flashpoint Batman è Thomas Wayne e Superman è da sempre un emaciato prigioniero del Governo, Wonder Woman e Aquaman hanno scatenato una guerra mondiale e mezza Terra è sommersa! Una delle poche differenze con The Flash, invece, è che Barry non è più sposato, ma nella serie televisiva lui è già single.” Da questa descrizione pare quindi evidente che l’approccio degli autori a questa particolare storyline differirà molto dall’originale da cui trae ispirazione e questa cosa ci viene confermata dalle parole stesse di Andrew Kreisberg il quale, in un’intervista con Entertainment Weekly, ha dichiarato:
Noi non avevamo a disposizione tutto quel materiale,” ha spiegato il produttore esecutivo riferendosi ai vari supereroi che più di The Flash, nei fumetti, hanno subito le conseguenze di Flashpoint, “ciò che accade nei nei fumetti colpisce tutti, mentre noi ci occuperemo soprattutto Barry, della sua esistenza e delle persone che ama.” Da altri spoiler giunti a noi, sappiamo tuttavia che anche che alcuni dei protagonisti di Arrow subiranno gli effetti di Flashpoint.
Insomma, proprio come ci aveva anticipato Corbò, gli autori si sono serviti di una trama ben precisa per usarla “come esca per gli appassionati di fumetti, finendo poi per cambiarla e creare scompiglio.

Argomenti correlati: TUTTE LE ANTICIPAZIONI DELLA STAGIONE 3 DAL SDCC 2016 E DAI TCA.

BARRY ED IL SUO TEAM

Come è stato annunciato al SDCC, la stagione riprenderà a tre mesi dalla fine della precedete, con Barry che vive felicemente insieme a Nora (Michelle Harrison) ed a suo padre Henry (John Wesley Shipp), entrambi morti nella sua originaria linea temporale. Non significa però che sia tutto oro quello che luccica, pur avendo ancora i suoi poteri infatti, Barry – che ricorda tutto della linea temporale da cui proviene – non è più un supereroe e a sostituirlo nel compito di proteggere la città c’è ora Kid Flash (Keiynan Lonsdale). Anche le vite di Joe (Jesse L. Martin), Iris (Candice Patton), Cisco (Carlos Valdes) e Caitlin (Danielle Panabaker) sono quasi completamente rivoluzionate, anche se il nostro eroe, troppo impegnato a godersi la sua famiglia, non sembra preoccuparsene molto.
Joe è l’ombra della persona che abbiamo conosciuto fino ad ora ed ha problemi relazionali con la figlia Iris, “è come se Barry avesse sacrificato il suo rapporto con Joe per quello con i genitori e questa sarà una delle verità che Barry dovrà affrontare nella première,” ha anticipato Kreisberg. Con Iris sembra che le cose siano rimaste simili a come erano prima e anche in questa linea temporale, pur non essendo una coppia, “c’è qualcosa tra loro due.” Cisco è diventato un milionario che dirige i vecchi S.T.A.R. Labs diventati le Ramon Industries e gli autori ammettono che, nonostante il cambiamento di status sociale, non sono stati abbastanza coraggiosi da renderlo “troppo diverso dal Cisco che noi tutti conosciamo ed amiamo.” I personaggi di cui si sa di meno restano Caitlin, di cui sappiamo che sarà comunque un medico, e Harry (Tom Cavanagh).

Argomenti correlati: STILL DELLA PREMIER E SPOILER SULLA TERZA STAGIONE.

I NUOVI NEMICI

Come era ovvio aspettarsi, la decisione di Barry di cambiare la linea temporale, porterà nuovi nemici a Star City, tra i quali troveremo Dottor AlchemySavitar. Tra le molte speculazioni che girano in rete sull’identità degli attori che interpreteranno questi nuovi cattivi di stagione, una delle più accreditate è che Tom Felton (Harry Potter), che si è unito alla serie nel ruolo di Julian Dorn, il nuovo capo della polizia Scientifica di Star City, sarà in realtà il Dottor Alchemy, ma – ufficialmente – gli autori non hanno confermato né smentito la teoria, limitandosi a dire:
Siamo sempre stati grandi fan di Tom, l’abbiamo visto trasformarsi da attore bambino in un magnifico professionista. La terza stagione di uno show è quella in cui – normalmente – si tendono ad aggiungere personaggi che hanno il compito di agitare un po’ le acque, proprio come Brandon Routh fece a suo tempo in Arrow. Avere Tom nella serie e poter aggiungere la sua energia e le sue performance a quelle del nostro cast, sicuramente ci ha aiutato a cambiare le carte in tavola.

Flash-02

Tom Felton e Carlos Valdes al panel di The Flash del SDCC 2016

In Flashpoint rivedremo inoltre il familiare volto di Reverse-Flash che, questa volta, servirà da coscienza per Barry.
Barry ha giocato con l’universo per un motivo del tutto egoistico,” ha dichiarato Kreisberg. “Il che è sbagliato. Lui è un eroe e gli eroi non fanno cose del genere, ma quanto accadrà è un’occasione unica per farlo interagire con una delle sue nemesi in maniera completamente diversa dal solito.

Un altro importante spoiler che è stato rilasciato, dice che questa trama dedicata a Flashpoint non durerà più di due episodi, quando quindi Barry deciderà di tornare nella sua normale realtà, cosa accadrà di quanto successo nell’altra? Ci saranno delle conseguenze? Anche su questo argomento, il produttore esecutivo, ha dato una chiara risposta:
Ci saranno delle conseguenze che dureranno per tutto l’arco della stagione, anzi, onestamente per tutta la serie… Una delle cose che stiamo cercando di mostrare è l’insidia dei viaggi nel tempo a causa dei quali alcune cose possono essere sistemate, mentre altre saranno distrutte per sempre.