Thomas Gibson licenziato da Criminal Minds

Tutti gli aggiornamenti su quello che sembra profilarsi come "il caso" dell'estate.

Come vi avevamo anticipato nei giorni scorsi, Thomas Gibson, l’agente Aaron Hotchner in Criminal Minds, leader del team del BAU, dopo uno scontro fisico sul set con uno degli autori della serie, Virgil Williams, stava per affrontare una sospensione di qualche episodio dalle riprese, quando gli eventi, sono precipitati – in peggio – fino ad arrivare alla decisione del network, nella giornata di venerdì, di licenziare l’attore con la seguente pubblica dichiarazione:
Thomas Gibson è stato licenziato da Criminal Minds, i dettagli su come l’uscita di scena del suo personaggio dalla serie sarà gestita, verranno rilasciati in seguito.

Il giorno dell’incidente, avvenuto qualche settimana fa sul set, Gibson, che dirigeva l’episodio scritto da Williams, ha avuto una divergenza di opinioni con l’autore, finita poi in un’aggressione fisica, una fonte vicina all’attore ha descritto il suo atteggiamento come “sulla difensiva,” poiché è risaputo che Williams si allena come pugile, pur non avendo mai avuto atteggiamenti aggressivi sul set, oltre a non avere una fisicità minacciosa e allo scontro, sembra abbiano assistito diversi produttori, oltre alla showrunner, Erica Messer.

Argomenti correlati: THOMAS GIBSON SOSPESO DAL SET DI CRIMINAL MINDS PER DUE EPISODI.

Inizialmente Gibson aveva reagito alla notizia del licenziamento rilasciando la seguente dichiarazione:
Amo Criminal Minds e per dodici anni ho riposto in questa serie il mio cuore e la mia anima, speravo di vederne la fine, ma questo adesso non sarà più possibile. Vorrei solo ringraziare gli autori, i produttori, gli attori, la nostra fantastica troupe e, ancora più importante, i migliori fan che uno show potrebbe sperare di avere,” ma quando sordidi dettagli sono cominciati a venire in superficie, si è cominciato a comprendere che questa separazione non saperebbe stata poi così consensuale e pacifica.

Sembra infatti che l’attore non fosse estraneo a gesti violenti ed atteggiamenti aggressivi sul set e che questo incidente, dalla CBS, sia stato considerato come la famigerata goccia che fa traboccare il vaso, portando alla decisione del licenziamento. Nel 2010 Gibson dovette infatti seguire un corso di gestione della rabbia dopo aver spintonato sul set l’assistente del regista, Ian Woolf, mentre nel 2013 era stato arrestato per guida in stato di ebrezza e resistenza a pubblico ufficiale, esiste un video di TMZ, noto sito di gossip, in cui si vede l’attore atterrato da ben cinque agenti.
Secondo diverse fonti, quella di Gibson non è mai stata una personalità facile da gestire, sembra fosse infatti solito passare dall’essere molto amichevole ad avere improvvisi scoppi di rabbia. L’attore inoltre non è mai andato d’accordo con la sua co-star Shemar Moore, che ha lasciato la serie alla fine della scorsa stagione, e tra i due c’è stata sempre una forte tensione, causata apparentemente dal fatto che Moore fosse un ritardatario cronico. Poi Gibson ha cominciato ad avere problemi anche con gli altri attori quando ha preteso che la programmazione sul set venisse aggiustata per accomodare la sua necessità di tornare spesso dalla famiglia che vive a San Antonio, in Texas.
La decisione da parte del network di “rinunciare” quindi all’attore sembra sia stata presa molto bene da alcuni membri dello staff della serie, Variety, in particolare ne cita uno che avrebbe dichiarato: “E’ come essersi liberati da una nuvola nera che gravava sullo show, non sapevamo mai quale Thomas Gibson si sarebbe presentato al lavoro.

E, proprio Shemar Moore, ha di recente postato (e subito dopo cancellato) dal suo account Instagram un video – prontamente reperibile sul web – in cui, pur non facendo il nome del suo ex collega, sembra fare riferimento alle vicende che hanno portato al suo licenziamento:
Molti cinguetti a riguardo, il gossip è vero, lo sento e lo vedo. Sono sicuro che anche molti di voi lo sanno, quindi mi limiterò a dire questo: credo nel karma, le cose buone accadono alle persone buone, alle persone oneste, alle persone che lavorano duramente, alle persone umili, alle persone che credono nel bene. Cose buone succederanno accadranno proprio a te, tratta gli altri come vuoi che ti trattino, onora te stesso ed onora ogni ciò che di buono ti succede – proprio come dovresti – ma sappi che non sei migliore degli altri.

Argomenti correlati: QUALE ATTORE PROTAGONISTA LASCIA INASPETTATAMENTE CRIMINAL MINDS? [SPOILER]

Era ovviamente inevitabile, considerate tutte le voci che hanno cominciato a girare sull’attore, circa il suo comportamento e i suoi problemi con l’alcool, che Gibson reagisse, questa volta non limitandosi ad una dichiarazione. L’attore ha infatti assunto, Skip Miller e Sasha Frid, noti avvocati civilisti di Los Angeles, per capire se ci siano i termini per fare causa ai produttori dello show in seguito al licenziamento.

La dodicesima stagione di Criminal Minds riprenderà negli USA il 28 settembre.