0 Shares 40 Views
00:00:00
17 Dec

I’m a Stripper: speciale sul mondo degli spogliarellisti su Cielo TV

LaRedazione - 21 marzo 2014
LaRedazione
21 marzo 2014
40 Views
I'm a Stripper: speciale sul mondo degli spogliarellisti su Cielo TV

‘I’m a Stripper’ è uno speciale inserito all’interno del ciclo ‘The body of sex‘ in onda su Cielo TV, una serie di reportage incentrati sul mondo del sesso e dei tabù contemporanei. I documentari saranno trasmessi il sabato in seconda serata dopo le 23:00.

Arriva su Cielo Tv un ciclo di reportage e documentari incentrati sul sesso, il corpo e i nuovi tabù contemporanei dal nome ‘The body of sex‘. Ad aprire questa retrospettiva il pluripremiato Sexy Baby, vincitore del Tribeca Film Festival. Un viaggio nell’identità sessuale femminile nell’era della “porno-generation”, dove il sesso è ovunque: dai video musicali ai social network, ai reality show.

Settimana scorsa invece è andato in onda il documentario ‘Sex the american obsession’ programma dedicato al mondo del sesso e della pornografia negli USA.
Questo sabato, invece, si farà luce sulle dinamiche legate al mondo degli spogliarellisti con il reportage ‘I’m a Stripper‘, speciale incentrato sulla vita di tre bellissimi ragazzi americani che hanno scelto di vivere campando grazie alla loro beltà.

Ovviamente, le loro avventure si svolgono nelle città del sesso del Nord America, città che per tradizione sono famose nel mondo per una cultura molto liberale e libertina, supportata da tantissimi locali in cui si può tranquillamente andare in cerca di stripper o di divertimento estremo.

I tre protagonisti di questo programma vivono tra Montreal, Niagara Falls e Las Vegas e non sono stati scelti a caso dalla produzione, ma il loro compito è quello di portare lo spettatore a conoscere questo mondo così dinamico e in parte ignoto.

Non si tratta di un documentario in cui si osserva la vita di questi giovanissimi ribelli amanti delle emozioni forti, ma è qualcosa di più, un viaggio nelle loro vite e nelle dinamiche che devono quotidianamente affrontare facendo questo lavoro. Si cerca di capire perché dei ragazzi, spesso di buona famiglia, scelgono di intraprendere questa vita invece di una più tranquilla e meno borderline. I tre ragazzi vivono anche in zone completamente diverse, non si conoscono tra loro e la scelta di cominciare a spogliarsi nei locali è stata fatta per motivi diversi.

Il ragazzo che lavora a Montreal, per esempio, è stato educato da una buona famiglia conservatrice nella quale poi si è sentito troppo stretto: a chi non è capitato? Il modo che ha trovato lui di rompere le catene con una vita che non gli apparteneva è stato quello di intraprendere la carriera da stripper, ballando nei locali per uomini della sua città.

Lo stripper di Las Vegas, invece, vive una realtà completamente diversa, perché deve raffrontarsi quotidianamente con la città delle mille luci, definita la città della perdizione per antonomasia. Qui i locali di strip tease non si contano, si organizzano veri e propri show grandiosi a cui assistono centinaia e centinaia di persone: gli stripper sono delle celebrità e non è raro che finiscano la nottata in compagnia di qualche cliente particolarmente insistente e convincente.

Il programma mira a far conoscere tutti gli aspetti della vita di chi fa questo mestiere, accompagnandoli nella loro quotidianità in una società che sembra stia lentamente accettando questa realtà, un tempo tabù. Il programma cercherà anche di dare delle risposte alle domande più frequenti che vengono rivolte a questi ragazzi: Perché lo fai? E’ un lavoro remunerativo? La tua famiglia cosa ne pensa?

I’m a Stripper, uno dei reportage del ciclo “The body of sex“, è un vero e proprio viaggio nel mondo degli spogliarellisti in onda domani in seconda serata alle 23:00 su Cielo TV canale 26.

 

Loading...

Vi consigliamo anche