0 Shares 19 Views
00:00:00
18 Dec

‘Aquacell’, la pila verde che si attiva con l’acqua

Gianfranco Mingione - 15 gennaio 2014
Gianfranco Mingione
15 gennaio 2014
19 Views

La pila che si attiva con l’acqua. Una pila rivoluzionaria che, a differenza di quelle tradizionali alcaline, fatte con metalli pesanti e materiali dannosi per l’ambiente, si attiva con qualche minuto in acqua. L’idea di Aquacell sfrutta l’elemento naturale dell’acqua, come si può vedere anche dal video di presentazione, e fornisce energia dopo una breve immersione in una sacchetta d’acqua.

La pila che non scade mai. Altra caratteristica rivoluzionaria, a detta sempre dei produttori, è la durata senza scadenza. Producendo energia solo dal momento in cui si aggiunge l’acqua, le batterie non perdono la loro energia all’interno della confezione. La pila è rivista in plastica riciclata anziché in acciaio, come avviene per quelle tradizionali.

Pesi minimi. Ogni batteria pesa 12 grammi rispetto ai 24 grammi di una tradizionale. Un risultato che incide anch’esso in maniera positiva sull’ambiente perché si traduce in meno peso per il trasporto merci, meno impatto sull’ambiente e meno peso da portare a casa.

Niente materiali dannosi per l’ambiente. C’è da augurarsi che prodotti come questo sostituiscano in tempi brevi quelli che, attulmente, danneggiano il nostro ecosistema perché realizzati con materiali potenzialmente inquinanti come l’idrossido di potassio. Il rispetto dell’ambiente è presente anche durante le varie fasi del processo produttivo delle pile ad acqua che punta  a ridurre gli scarti.

Le batterie Aquacell, come riporta il sito web della casa produttrice, sono disponibili in formati AA e AAA e sono adatte per la maggior parte delle applicazioni domestiche: orologi, radio, telecomandi, giocattoli, torce e altro ancora.

Seppure non siano ancora presenti nella piccola e grande distribuzione italiana, è possibile comprarle sul sito svizzero http://www.ceto.ch/shop/30-aquacell-battery.

[foto: aquacellbattery.com]

Loading...

Vi consigliamo anche