0 Shares 10 Views
00:00:00
11 Dec

I migliori incentivi per fotovoltaico

La Redazione
2 febbraio 2014
10 Views
incentivi fotovoltaico

Quali sono i migliori incentivi che portano gli italiani a scegliere il fotovoltaico?

Il 2014 per gli italiani che scelgono il fotovoltaico potrebbe essere l’anno con i migliori incentivi perché i prezzi degli impianti sono scesi addirittura del 70% rispetto agli anni precedenti e il costo può essere tranquillamente ammortizzato in 4/ 5 anni. Fortunatamente per il 2014 è ancora possibile avere sgravi fiscali inerenti le spese per l’installazione dell’impianto fotovoltaico. Le stesse sono previste nella legge di stabilità per il 2014 e arrivano a contemplare fino al 50% delle spese sostenute entro il 31 dicembre del 2014. E’ bene approfittare perché per il 2015 è previsto che le detrazioni scendano al 40%.

Come funzionano gli sgravi? Questo incentivo viene sottratto all’irpef. E se l’irpef dovuta non dovesse coprire per intero l’incentivo per il fotovoltaico? Gli sgravi fiscali in questione non vengono applicati per un solo anno, ma per dieci anni fino a quando non si accumula il 50% delle spese sostenute, l’irpef non sarà dovuta.

Possono usufruirne tutti? E’ bene sottolineare delle differenze, infatti, in una nota l’Agenzia delle Entrate ha fatto sapere che le incentivi fiscali non si applicano per gli edifici in costruzione, quindi è possibile usufruirne solo per la ristrutturazione di immobili già esistenti al fine di migliorarne l’efficienza energetica. In secondo luogo la stessa nota precisa che le detrazioni previste per il fotovoltaico non sono cumulabili con gli incentivi del Conto Energia.

Il Conto Energia è un’altra modalità di incentivazione: per un determinato lasso di tempo (20 anni) dall’applicazione dell’impianto, vengono ricevuti dei contributi economici commisurati all’energia che si riesce a produrre. Questo incentivo costituisce una sorta di rendita per chi produce energia. In realtà non si capisce perché sia stata inserita tale clausola all’interno della legge di stabilità per il 2014 visto che il Conto Energia attualmente non è disponibile. Ciò vuol dire che a differenza del passato, chi installa un impianto fotovoltaico potrà usufruire come incentivo solo degli sgravi fiscali.

Le detrazioni fiscali possono essere accompagnate dallo “scambio sul posto”, un contratto che permette di immettere nel sistema l’energia che non si consuma istantaneamente e ricevere per essa un compenso dal gestore in conto scambio. In questo modo a fine anno vi sarà un conguaglio e nel caso di completa autosufficienza, il produttore vanterà un credito. Non vi resta quindi che fare la vostra scelta tra i migliori incentivi per il fotovoltaico.

Vi consigliamo anche