A Boston, ritrovata una capsula del tempo

Sensazionale scoperta a Boston: una scatola del 1795 sepolta per viaggiare nel tempo. All'interno monete dell'epoca, cartoline e cimeli vari

La notizia fa un certo effetto: a Boston è stata ritrovata una capsula del tempo.

Non serve per poter viaggiare nel tempo…ma quasi. In breve si tratta di una scatola sepolta presumibilmente nel 1795 col preciso intento di poter essere scoperta nei secoli successivi.

Architettato a dovere, il curioso esperimento (ormai riuscito) della scatola grande quanto una per sigari cubani contiene monete di rame datate fra il 1652 ed il 1855, vari sigilli istituzionali ed alcune cartoline, oltre a qualche ritaglio di giornali dell’epoca.

La sensazionale scoperta, rivelata dal Boston Globe e ripresa dal Time ha lasciato a bocca aperta archeologi e studiosi di vari settori, considerando tale ritrovamento come una delle più antiche scoperte negli Stati Uniti d’Americhe. Ritrovata in un blocco di pietra durante alcuni scavi condotti nei pressi della State House della città, la scoperta però era stata preannunciata da alcuni indizi, visto che gli storici stavano cercando da tempo un reperto simile, senza sospettare ancora dove fosse curiosamente riposto.

Ma chi ebbe tale idea, riuscendo fino ad oggi a preservare denari e cimeli dell’epoca?

Gli autori sono celebri, due rivoluzionari che rispondono al nome di Samuel Adams, tra i padri fondatori degli Stati Uniti, in quel periodo quarto governatore del Massachusetts e tale Paul Revere. Secondo alcune ricostruzioni, il piccolo box giunto dal passato avrebbe visto la luce già nel 1855 per la ristrutturazione dello stesso antico edificio in cui era stato poi riseppellito, senza però essere aperto, fino ad oggi.

Anche se si è deciso di procedere all’apertura dell’enigmatica scatola, non si vuole violare il suo scopo: viaggiare nel tempo. Per gli storici, infatti, è necessario poi riporre il contenitore in un altro luogo segreto, per perpetuare la sua “storica” missione. In futuro chissà.

 

[foto: AP Photo – Stephan Savoia]