Federica Pellegrini ricorda Camille Muffat, tra i 10 morti della strage del reality francese

Dieci vittime, un bilancio durissimo, e tra queste ci sono anche tre personalità del mondo dello sport francese. Il ricordo della Muffat fatto dalla Pellegrini

Un reality trasformatosi in tragica realtà. Sono dieci le vittime causate dallo scontro di due elicotteri nei pressi di Villa Castelli, località della provincia di La Rioja, nel nordest dell’Argentina. Dei due elicotteri, uno apparteneva al governo de La Rioja e l’altro agli organizzatori di reality tv internazionale di sopravvivenza, ritornati nel paese sudamericano per il terzo anno consecutivo.

Il ricordo di Federica Pellegrini per la collega Muffat. Tra le vittime vi erano anche tre personalità dello sport francese: Camille Muffat, medaglia d’oro di nuoto ai Giochi Olimpici di Londra, la velista Florence Arthaud, suo il record della traversata del Nord in solitario e Alexis Vastine, medaglia di bronzo di boxe nei Giochi Olimpici in Cina nel 2008. La campionessa italiana Federica Pellegrini, appresa la notizia, ha voluto ricordare con poche parole, sul suo profilo Instagram, l’amica e collega di tante sfide Camille Muffat: “A volte la vita è ingiusta”. Sì, perché morire a venticinque anni è una ingiustizia, è togliere al mondo una vita tutta da vivere.

La Muffat aveva conquistato tre medaglie alle Olimpiadi di Londra nel 2012: l’oro nei 400 metri stile libero, l’argento nei 200 metri stile libero, e il bronzo con la staffetta 4×200 stile libero. Sul suo profilo, assieme a quelle poche e semplici parole di ricordo scritte in francese, la Pellegrini ha pubblicato anche una foto che la ritrae con l’amica campionessa. Buon viaggio Camille e buon viaggio a tutte le vittime di questo tragico incidente.

(Immagine: www.repubblica.it)