Usa, omicidio in diretta tv: il video shock fa il giro del web

Le due vittime erano colleghi e facevano parte della troupe di un’emittente locale. A premere il grilletto un ex collega, Vester Lee Flanagan

Morte in diretta. Dagli Usa arrivano le immagini scioccanti della morte in diretta della giornalista Alison Parker, 24 anni, e del suo cameraman Adam Ward, 27 anni. Sono morti per mano di un loro ex collega durante la realizzazione di un’intervista live nella località di Moneta. A premere il grilletto contro di loro è stato Vester Lee Flanagan, di Roanoke, che dopo una breve fuga ha tentato di uccidersi, ed è morto poi in ospedale una volta catturato.

Le immagini sembrano quelle di un film ma invece sono reali, non è fiction prodotta da Hollywood ma dalla mente umana di un uomo che ha avuto anche il coraggio di riprendersi mentre commetteva il terribile gesto. Ha filmato l’uccisione in diretta per poi postare tutto sui social network. Il presidente Barack Obama torna a tuonare contro la facilità tutta a stelle e strisce di entrare in possesso di un’arma da fuoco e chiede una stretta in tal senso, ben sapendo che finora ogni suo tentativo d’intervenire in materia è stato bloccato.

Vendetta per la strage di Charleston e insulti razzisti. Il killer ha spiegato il motivo di tale gesto in un documento di 23 pagine inviato all’emittente tv Abc. A quanto pare ha voluto vendicare la strage compiuta nella chiesa di Charleston, dove il 17 giugno furono uccisi nove afroamericani: “Ho pagato la caparra per la pistola il 19 giugno. La sparatoria nella chiesa di Charleston è avvenuta il 17 giugno – scrive , Vester Lee Flanagan – Quello che mi ha mandato fuori di testa è stata quella sparatoria. E sui miei proiettili ho inciso le iniziali delle vittime”. Nel suo documento riporta anche di aver sofferto di episodi di discriminazione razziale, molestie sessuali e di essere stato oggetto di bullismo sul lavoro: “Ho tutto il diritto di essere arrabbiato – scrive Flanagan -, e la strage della Chiesa di Charleston è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso”. Su Twitter, dopo aver ucciso la sua ex collega, ha scritto: “Alison ha fatto commenti razzisti. L’hanno assunta dopo questo?”.

Resta da comprendere perché il filamto sia stato diffuso in rete e abbia fatto il giro del mondo. Non sarebbe stato meglio fermarne la diffusione?

(Immagine: www.lastampa.it)