5 posti dove nascondere i soldi in casa

Le banche non sono più sicure e si preferisce tenere i soldi in casa? Oltre il caro vecchio materasso ci sono altri posti per nascondere i propri risparmi in casa

Banche addio, bentornato materasso? Bail-in, crisi economica, crediti deteriorati, alte spese di apertura e gestione conto. Tante parole per descrivere la crescente sfiducia nel sistema bancario da parte di molte persone che decidono, così, di riprendersi i risparmi e tenerli in casa. Come quanto accadeva molto tempo fa, sebbene tale operazione sia molto rischiosa e necessiti di un’attenta verifica di dove si ripongano i soldi, oltre che stare attenti a chi entra in casa. Quindi niente materasso o mattonella sfalsata ma dei posti più particolari e soprattutto impensati per l’eventuale ladro di turno. L’importante è non rivelare la presenza di denaro in casa ad eventuali operai, tecnici ma anche a persone con le quali non sia abbia uno stretto rapporto di fiducia. Se non si sta attenti, anche il nascondiglio più sicuro può divenire facile preda di ladri!

Smartphone all inclusive. Oggi, tutti, o quasi, abbiamo uno smartphone che, soprattutto nei modelli più grandi con display da quattro o cinque pollici, può permettere di nascondere i propri soldi all’interno del case (tra la batteria e la scocca anteriore). È un buon rifugio, certo per pochi soldi e sempre che non… si perda il cellulare!;

Bambole segrete. Chi ha bambini piccoli sicuramente ne ha almeno uno in casa ma, se così non fosse, se ne trovano di tutti i tipi e dimensioni. Con l’aiuto di una sarta si può provare a creare una tasca interna non visibile a colpo d’occhio, dove poter riporre piccoli risparmi o preziosi;

Pollice verde… soldi! Una pianta da appartamento o da terrazzo può essere un altro nascondiglio perfetto per i propri risparmi: basta inserire i soldi in un sacchetto di plastica e riporli sul fondo interno del vaso. E più piante si avranno, più difficile sarà trovare il bottino per l’eventuale ladro;

Vecchi quadri e libri. Gli amanti di quadri e libri hanno a disposizione un’arma in più per nascondere i propri soldi. I vecchi quadri possono nascondere anche cifre importanti così come i vecchi libri, ai quali si possono togliere un po’ di pagine per sgonfiarne il volume, e far sì che i soldi possano esservi riposti più agevolmente. In commercio se ne trovano anche di già pronti, come quello che appare nell’immagine allegata all’articolo.

Vecchia tastiera. Se si ha una vecchia tastiera inutilizzata, la si può aprire e utilizzare come piccola cassaforte. Più sarà alto il suo spessore, maggiore sarà la sua capacità di contenere soldi.

(Immagine: www.qnm.it)