0 Shares 11 Views
00:00:00
15 Dec

Locali di svago alternativi: arriva la ‘camera della rabbia’

Gianfranco Mingione
3 febbraio 2014
11 Views
camera della rabbia-locali svago

Un locale di svago e divertimento: la “camera della rabbia”. Se ci si sofferma solo sulla prima parte, quella prima dei due punti, è tutto nella norma, visto che di luoghi deputati a tali finalità c’è ne sono molti e diffusi un po’ dappertutto. Ma ciò che richiama la nostra attenzione è proprio quello che è scritto dopo i due punti, ovvero la “camera della rabbia”.

Acquistare il diritto a distruggere tutto. Quante volte passa nelle nostre menti la voglia di spaccare tutto, per fortuna solo metaforica, nonostante spesso qualcuno poi lo faccia per davvero? D’ora in avanti, grazie alla “camera della rabbia”, anche questa forma di “svago e divertimento”, si potrà realizzare senza nulla nuocere al prossimo.  A Vecchiazzano, frazione di Forlì, in un capannone di due ambiente gemelli, si può acquistare alla cifra di 35 euro il diritto di distruggere tutto per un’ora!

Un kit per distruggere a suon di classica o metal. Gli ambienti sono dotati di un telaio, una lamiera in acciaio, un pannello in legno e alle pareti ci sono dei murales. Lo staff fornisce ai distruttori una maschera, un elmetto da soft air, un paracollo, ginocchiere, gomitiere, guanti, scarpe antifortunistiche e, dulcis in fondo, non poteva mancare l’oggetto per sfogarsi: una mazza da baseball o da muratore. A quanto pare il locale è frequentato da persone provenienti da diverse parti d’Italia, uomini e donne, che possono richiedere, oltre a cosa sfasciare, anche il tipo di musica da sottofondo. Dalla classica di Mozart al metallo pesante!

Stress addio? Una vera e propria performance che prevede la consegna, a conclusione dell’esplosione distruttiva, di un video del disastro e di una bibita: “C’è chi viene a scaricare lo stress di una giornata di lavoro – afferma Cristian Castagnoli, titolare -, chi è arrabbiato perché è in cassa integrazione o disoccupato, ci sono addii al celibato o al nubilato, a volte vengono in due-tre e si sfidano a chi fracassa più roba” (fonte cameradellarabbia.it).

Ora, i creatori della camera, vogliono esportare il loro format attraverso la rete franchising. Tutti coloro che vogliono costruire il loro futuro a suon di mazzate sono avvisati. L’investimento, chiavi in mano, parte da 9.500 euro.

Chi è interessato a prenotare una sessione anti-stress nella ‘camera della rabbia’, può visitare il sito www.cameradellarabbia.it

[foto: www.laearn.com]

Loading...

Vi consigliamo anche