0 Shares 2 Views
00:00:00
21 Nov

Paghetta troppo bassa: ragazza 26enne denuncia il padre e vince

Emanuele Calderone
settembre 7, 2017
2 Views
26enne fa causa al padre per paghetta troppo bassa

Quasi tutti i giovani d’oggi si saranno sentiti dire dai propri genitori, almeno una volta nella vita, “alla tua età io già lavoravo e avevo una famiglia”. Il mercato del lavoro sempre più stagnante, però, non permette a molti ragazzi e ragazze di riuscire a guadagnare quel minimo per potersi mantenere da soli ed è qui che papà e mamme entrano in gioco con le paghette.

Eppure c’è chi riesce a litigare con i genitori perché questo aiuto finanziario sarebbe troppo basso. Sta facendo infatti discutere la storia di una ragazza di 26 anni che avrebbe portato il padre in tribunale, poiché la sua paghetta non le permetterebbe di mantenere uno stile di vita adeguato alle proprie abitudini. L’abbassamento dell’assegno mensile, stando a quanto dice il padre, sarebbe stato causato dal rendimento universitario della figlia, oramai fuori corso. La giovane, che frequenta l’università, sarebbe infatti rimasta un poco indietro con gli esami ed il padre avrebbe deciso di punirla, abbassando il suo mantenimento da 2.577 euro mensili a 20 euro alla settimana.

Nonostante il gesto possa sembrare eccessivo il padre si è difeso, affermando che tale somma servirebbe alla figlia solamente per comprare vestiti e per gli svaghi, poiché il resto viene pagato interamente dal genitore stesso. I due vivono sotto lo stesso tetto, dopo che l’uomo ha divorziato dalla moglie e madre della ragazza, per tanto vitto e alloggio sono garantiti.

Il tribunale ha dato ragione alla 26enne, riducendo comunque la “paghetta” a un totale di 500 euro mensili, che dovranno coprire anche le spese ludiche. I giudici si sono schierati dalla parte della 26enne poiché si sta vivendo in un clima che porta a “una certa inerzia nella maturazione che porta all’indipendenza dei giovani”. C’è inoltre da segnalare che l’uomo non ha alcun tipo di problema economico.

Insomma, credete che abbia ragione la ragazza a lamentarsi per un assegno troppo esiguo rispetto allo stile di vita che ha sempre condotto o che abbia ragione il padre ad abbassare così drasticamente la paghetta, a causa del rendimento universitario della figlia?

[fonti articolo: corriere.it, adnkronos.com]
[foto: corriere.it]

Vi consigliamo anche