0 Shares 9 Views
00:00:00
17 Dec

Justin Timberlake: numero uno in America per dischi venduti nel 2013

LaRedazione - 8 gennaio 2014
LaRedazione
8 gennaio 2014
9 Views
Justin Timberlake: numero uno in America per dischi venduti nel 2013

Nonostante la crisi del mercato discografico, ci sono ancora oggi artisti in grado di vendere milioni di copie in tutto il mondo. E’ il caso di Justin Timberlake, classe 1981, primo in assoluto nella classifica stilata da “Nielsen Soundscan” e da poco pubblicata su “Bilboard”.

La popstar, amatissima dal pubblico di tutto il mondo non solo per le sue canzoni ma anche per le sue trascinanti performances dal vivo, si è piazzata in testa con l’album “The 20/20 Experience Part One“, che ha venduto quasi due milioni e mezzo di copie. Al secondo posto si è posizionato il rapper Eminem con il suo splendido disco “The Marshall Mathers LP 2“, che ha venduto quasi un milione e ottocentomila copie; terzo, infine, è l’album “Crash My Party” del cantante country Luke Bryan, con un milione e mezzo di copie.

Nella Top 10 figurano anche Bruno Mars ( al quinto posto con il suo disco “Unorthodox Jukebox “), la bellissima Beyoncè ( all’ottavo posto con l’album omonimo) e suo marito Jay-Z ( al decimo posto con “Magna Carta Holy Grail”). Non si è classificata, invece, l’eclettica Lady Gaga, a motivo del “flop” clamoroso del suo ultimo disco “Artpop“.

Eppure, nell’anno che si è appena concluso i tre artisti sul podio hanno venduto molto meno rispetto ai loro colleghi finalisti degli anni passati: l’anno scorso, infatti, Adele era arrivata in testa alla classifica con più di quattro milioni di copie vendute ( l’album era “21”). Fra i singoli più venduti negli USA, invece, il vincitore è stato “Blurred Lines” di Robin Thicke, con sei milioni e mezzo di copie vendute; mentre il singolo-tormentone “Roar” di Katy Perry si è aggiudicato solo la sesta posizione con quattro milioni e mezzo di copie.

I dati pubblicati da “Nielsen Soundscan” hanno segnalato quindi un calo rispetto agli anni scorsi: per la prima volta in dieci anni, infatti, il settore discografico nazionale ha registrato una flessione che, per quanto lieve ( 14%) sta comunque preoccupando gli addetti ai lavori. In particolare, la flessione interessa il mercato dei supporti digitali ( soprattutto i compact disc) , che attualmente copre più del 40% del settore discografico.

In ascesa, invece, è il vinile, verso il quale collezionisti e appassionati di musica mostrano da più di un decennio un incondizionato apprezzamento.

Per quanto riguarda invece il mercato dei dischi più venduti nel 2013, Justin Timberlake resta attualmente il numero uno in America.

Loading...

Vi consigliamo anche