La storia di un ragazzo migrante: dalla Siria alla Grecia con la sua cagnolina Rose

La storia di Aslan e della sua cucciola, inseparabili nel loro viaggio verso un mondo migliore…

Aslan è un ragazzo di 17 anni che già conosce la parola guerra. È fuggito come altri suoi connazionali e coetanei da una guerra civile che, oramai, imperversa da circa quattro anni nel suo paese, la Siria. Ha lasciato la capitale Damasco portando con sé una compagna di viaggio speciale, dalla quale non riesce a separarsi, tanto è il bene che le vuole: la sua cagnolina Rose.

Lui e la sua cucciola sono arrivati dalle coste turche sul territorio europeo dell’isola di Lesbo, in Grecia. Nel video Aslan mostra sorridente il passaporto di Rose: una pagina di un quaderno dove ha appuntato tutti i suoi dati, nonostante gli avessero detto che non avrebbe potuto portarla. Ma lui aveva il cibo, l’acqua e il supporto per trasportala e così l’ha portata con sé. L’amore fa compiere gesti importanti ed Aslan ne è un grande testimonial assieme a Rose.

L’intervista è stata realizzata dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (United Nations High Commissioner for Refugees), l’Agenzia delle Nazioni Unite specializzata nella gestione dei rifugiati, che fornisce loro protezione internazionale ed assistenza materiale, e persegue soluzioni durevoli per la loro drammatica condizione.

Aslan e Rose

syrian-refugee-aslan-puppy-rose-500-km-greece-lesbos-2

Rose

Aslan e Rose

(Fonte: www.boredpanda.com)