Pagati 11 milioni di euro per il rilascio di Greta e Vanessa

Le due ragazze erano state rapite in Siria lo scorso anno e rilasciate senza non poche incognite. Ora emerge un documento che parrebbe dimostrare dove sarebbero finiti i soldi del riscatto

11 milioni di euro per il rilascio di Greta e Vanessa. La notizia che arriva dalla Siria farà sicuramente discutere l’opinione pubblica italiana e mette in discussione quanto era stato affermato sinora. A quanto pare uno dei rapitori  avrebbe truffato i suoi complici al fine di mettersi in tasca ben 5 milioni di dollari e per tale motivo è stato condanato da un tribunale islamico locale. A diffondere la notizia l’Ansa, entrata in possesso di una copia digitale del testo con cui è stato condannato Hussam Atrash, lo scorso 2 ottobre, dal tribunale Qasimiya del movimento Zenki nella provincia di Atareb.

Pagato o no il riscatto? Se così fosse per il rilascio di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le due cooperanti italiane rapite in Siria, sarebbe stato pagato un riscatto di ben 11 milioni di euro. Il tribunale islamico del Movimento Nureddin Zenki, una delle milizie comprese nel sequestro, avrebbe condannato il negoziatore coinvolto nella liberazione delle due ragazze, oltre che capo del gruppo Ansar al Islam. L’accusa è quella di essersi intascato quasi la metà della cifra stanziata per il rilascio delle due rapite, ovvero 5 dei 12 milioni e mezzo di dollari ed equivalenti a poco più di 11 milioni di euro. La restante parte – 7 milioni e mezzo – sarebbe finita nelle mani di altri signori della guerra locali. La condanna del tribunale colpisce il diretto interessato non per il rapimento ma per la divisione illecita del riscatto tra coloro che ne avrebbero avuto diritto.

Sul rapimento e il rilascio di queste due ragazze ci sono state sempre molte incognite. Ora, alla luce di quanto sta emergendo, appare chiaro che occorre chiarire una vicenda che, per sua natura, investe tutti i cittadini italiani. Perché se è vero che un riscatto è stato pagato, è necessario capire nelle mani di chi sono finiti i soldi degli italiani. Sarebbe una beffa se a intascarsi milioni di euro siano stati proprio i signori della guerra locale.

(Immagine: www.morasta.it)

Vota il nostro sondaggio, dì la tua!