Cometa di Natale: ecco come e quando osservarla

Una magica combinazione ci attende la notte di Natale. In cielo, due i fenomeni attesi: una luna piena e la scia di una cometa con due code.

Avrà due code e non una la cometa che  – ribattezzata Catalina C/2013 US10 – attraverserà i nostri cieli stellati proprio nella notte di Natale. La particolarissima stella che secondo gli esperti caratterizzerà il cielo nella notte del 25 dicembre, assumerà non solo la tipica scia di polveri ma anche un’altra di ioni e sarà visibile a partire dalle prime luci dell’alba (più o meno dalle 5 del mattino) verso Est, dove è situata la costellazione della Vergine.

Purtroppo però sarà abbastanza nebulosa e si potrà scorgere solo utilizzando un piccolo binocolo, visto che – di ritorno dal suo viaggio che l’ha portata vicinissima al Sole, giungerà per allora solo ai margini del nostro sistema solare. La notizia è che poi l’astro tornerà ad essere visibile il 17 gennaio: nella sua corsa si prevede un passaggio ulteriore poi più vicino al nostro pianeta, quando sarà davvero visibile in cielo con la sua inconfondibile scia (dalle 22 circa nei pressi dell’Orsa Maggiore).

Particolare poi per Catalina la sua coincidente apparizione natalizia in concomitanza con la fase di plenilunio prevista per la magica notte del 25 dicembre. In un cielo così unico (e che solo nel 2034 potremmo riavere) avremo così cometa e luna piena in un’unica nottata.

Un anno ricco di fenomeni celesti protagonisti della nostra quotidianità quello che si sta chiudendo, di eventi che hanno suscitato molto interesse fra galassia e spazio: dal viaggio della nostra astronauta Samantha Cristoforetti (vissuto anche via social network) alle lune rosse ed i numerosi passaggi di asteroidi nei dintorni della Terra. Ora Catalina che sarà nella volta celeste puntuale oltre che affascinante. E così, come a Betlemme più di due mila anni fa, una cometa attraverserà il nostro cielo.

[foto: Rainews.it]