0 Shares 24 Views
00:00:00
14 Dec

Buone notizie per chi fuma: dopo 12 anni giù il prezzo delle sigarette

Gianfranco Mingione
1 aprile 2014
24 Views
sigarette

Il primo calo di prezzo delle sigarette dopo dodici anni. Non succedeva dal 2002 e a rivelare il dato sono le stime dell’Istat: a marzo il prezzo delle sigarette è sceso dello 0,5 per cento sia su base mensile che annua.

Una “dinamica nuova” per l’Istituto, visto che nell’ultimo decennio i fumatori hanno assistito solo a rincari del prodotto “fumante”. Il freno all’aumento dei prezzi riguarda anche la zona euro, dove si passa dallo 0,7 per cento di febbraio, allo 0,5 per cento di marzo secondo Eurostat.

L’aumento ha invece riguardato i servizi, il cibo, l’alcol, il tabacco, prodotti industriali non energetici. I prezzi di alimentari, cura della casa e della persona, sono saliti a marzo dello 0,7 per cento su base annua dopo l’1 per cento di febbraio e segnando così il valore più basso da novembre 2010. Una variazione che comunque rimane superiore al livello d’inflazione.

I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto diminuiscono dello 0,2 per cento rispetto al mese precedente e crescono dello 0,4 per cento nei confronti di marzo 2013 (era +0,6 per cento a febbraio).

L’inflazione frena soprattutto grazie al calo dei prezzi dei carburanti su base annua. Anche gli alimentari freschi hanno contribuito a raffreddare i listini ma, precisano all’Istituto di statistica, “l’ulteriore attenuazione delle dinamiche inflazionistiche riguarda quasi tutte le rimanenti tipologie di beni e servizi”.

Per i fumatori, quindi, una sensibile diminuzione che li farà sicuramente contenti di acquistare le amate bionde ad un prezzo minore, sebbene a risentirne maggiormente sia sempre la loro salute.

(Fonte: Istat)

[foto: www.investireoggi.it]

Vi consigliamo anche