Bollette luce e gas più leggere da gennaio 2015

Le bollette di gas e luce, a partire da gennaio 2015, saranno più leggere, verranno infatti applicate diverse riduzioni

Le bollette della luce e del gas, a partire dal primo gennaio del 2015, subiranno un leggero ribasso.

La riduzione più significativa sarà applicata alla bolletta della luce, che subirà una riduzione pari al 3% sul costo e sulle tasse.
Una famiglia classica, composta da padre, madre e al massimo due figli, pagherà poco meno di diciannove centesimi, per l’esattezza 18,72 centesimi, per chilowatt ora.

Per quanto riguarda la riduzione della bolletta del gas: si parla dello 0,3 % di riduzione, percentuale non elevata ma comunque significativa.
Il costo di un metro cubo di gas consumato sarà pari a quasi 82 centesimi, per la precisione 81,73 centesimi per metro cubo.

Ogni riduzione sarà ovviamente accompagnata dalla tassazione, che al contrario di quanto si possa pensare, non subirà degli aumenti.
I nuovi costi dunque saranno validi solo ed esclusivamente per il primo trimestre, ovvero da gennaio fino al primo di aprile, e non è ben chiaro se questa riduzione sarà applicata anche dopo il primo trimestre.

Entrambe le riduzioni sono state motivate dalle Autorità competenti: per quanto riguarda quella della corrente elettrica, la riduzione dei costi è stata giustificata col calo dell’acquisto della materia prima.Questo perché probabilmente le famiglie, sfruttando i pannelli solari, hanno ridotto i consumi dell’energia elettrica classica, con un acquisto contenuto dell’energia elettrica stessa. La riduzione sulla bolletta del gas è spiegata dal fatto che il consumo nel periodo invernale aumenta parecchio rispetto al consumo del periodo autunnale.

Per evitare dunque che i costi siano troppo elevati, e che dunque le famiglie non stiano bene, si è preferito procedere ad una diminuzione del costo delle bollette del gas. Le due riduzioni hanno attirato l’attenzione del Codacons, che comunque ha voluto mettere i puntini sulle “i”, sostenendo che la pressione fiscale sulle bollette risulta essere ancora troppo presente.

In Italia la pressione fiscale sulle bollette è pari al 36%, al contrario di quanto accade nel resto d’Europa, ferma solo al 20%.

Il 2015 si presenta bene per gli italiani, dal primo gennaio infatti le bollette di luce e gas saranno più leggere!