0 Shares 20 Views
00:00:00
15 Dec

Conto deposito: guida alla scelta del migliore

La Redazione
31 gennaio 2014
20 Views
conto deposito guida alla scelta del migliore

Come far fruttare i propri risparmi scegliendo il miglior conto deposito: con questa guida alla scelta è possibile ottenere il massimo sfruttando le offerte più allettanti di banche e istituti di credito.

I conti deposito sono prodotti finanziari proposti dalla maggior parte delle banche e degli istituti di credito per incamerare denaro offrendo in cambio un certo interesse a chi li sottoscrive.
Attualmente esistono moltissimi tipi di conto deposito.

A differenza dei normali conti correnti, che offrono solitamente interessi bassissimi in quanto la somma di denaro è costantemente disponibile, i conti deposito prevedono che il cliente vincoli una certa quantità di denaro impegnandosi a non prelevarla per un determinato lasso di tempo. In cambio, al termine del periodo di tempo concordato, la banca gli corrisponde un certo tasso d’interesse.

I conti deposito prevedono generalmente vincoli di sei-dodici-diciotto mesi ma si possono trovare offerte per vincolare il denaro per periodi inferiori (tre mesi), intermedi o superiori.
In ogni caso, maggiore è il periodo di tempo per cui si vincola il denaro, più alto è il tasso d’interesse che la banca corrisponde.
I conti deposito, come ogni altro conto corrente italiano, sono tutelati dall’attuale normativa comunitaria sui depositi bancari. Anche in caso di fallimento della banca, l’ABI prevede il rimborso dell’importo investito sino ad un massimo di 100 mila euro. Gli interessi maturati e non riscossi, al contrario, non vengono garantiti e se la banca fallisce sono da considerarsi persi.

I conti deposito prevedono un’imposta dallo 0,20 % sul totale ma, dal 2014, sono esenti dall’imposta minima di bollo di 34,20 euro tutti i conti con somme inferiori ai 17 mila euro.
In ogni caso, è da tener presente che molte banche, per agevolare i propri clienti, spesso si fanno carico dell’imposta governativa.

Uno dei conti deposito più interessanti è quello proposto da Banco Popolare: il conto YouBanking offre interessi annui del 3,25 % lordo per somme vincolate 18 mesi. Gli interessi complessivi, pari al 4,875 % lordo della somma depositata, vengono pagati anticipatamente dalla banca. Le spese di apertura e gestione sono azzerate; l’importo minimo dell’investimento è di 5 mila euro.

Un’altro conto deposito estremamente conveniente è quello proposto da Banca Mediolanum: il conto InMediolanum prevede il 2,5 % di interesse lordo per somme vincolate 12 mesi, con zero spese di gestione e liquidazione trimestrale degli interessi.

Infine, IBL banca propone varie opzioni, con conti deposito a zero spese ed imposte a carico dell’istituto: le somme vincolate a 24 mesi sono pagate con interessi del 3,20 %; quelle a 12 e 18 mesi al 3 %; quelle a 6 mesi al 2,75 %; quelle a 3 mesi al 2,25 %.
Con questa guida alla scelta del miglior conto deposito è possibile far fruttare al meglio i propri risparmi.

 

 

Loading...

Vi consigliamo anche