Gestione conto corrente: informazioni e consigli

Dopo le nuove restrizioni sulla liquidità e sul limite imposto sui pagamenti in contanti, avere un conto corrente bancario è diventato indispensabile. Ecco come scegliere quello migliore

Avere un conto corrente è diventato indispensabile ma muoversi nei meandri delle offerte bancarie può diventare una cosa stressante e rischiosa se non si sa bene come orientarsi e se non si conosce un minimo il mercato di questo settore. Si può finire nelle mani di una banca poco adatta ai vostri bisogni o che sia rivolta a un tipo di target diverso dal vostro.

I problemi principali nella scelta del conto corrente appartengono ai giovani in quanto si trovano a vivere le più disparate situazioni, senza avere magari un introito fisso mensile e, quindi ritrovandosi a dover pagare servizi aggiuntivi non necessari. Se ad esempio siete studenti e gli unici pagamenti che ricevete sono quelli relativi a una ipotetica borsa di studio, oppure ricevete piccole somme dai vostri parenti per potervi mantenere agli studi magari in un’altra città, allora può risultarvi molto comodo possedere una carta di credito prepagata con Iban. Queste particolari carte di credito permettono di gestire una specie di piccolo conto corrente, dando la possibilità di accedere a un’area di home banking dalle funzionalità ridotte ma sufficienti allo scopo, queste carte di credito possono ricevere bonifici rendendo quindi più semplice l’invio di denaro da parte di chiunque, senza dover passare attraverso i soliti e scomodi meccanismi di ricarica delle prepagate semplici. Spesso queste forme di conto corrente risultano poco costose o addirittura gratuite per determinate categorie di persone.

Se invece siete dei giovani lavoratori potete benissimo pensare di aprire un conto corrente online. Questi conti hanno la particolarità di adattarsi al massimo ai giovani, i contratti si possono firmare in sede o possono essere spediti per lasciare al correntista il pieno della libertà. L’home banking permette di eseguire qualsiasi tipo di operazione, la maggior parte sono gratuite e il correntista può far del tutto a meno di entrare in banca. Fra questi si consiglia di scegliere quelli che, canalizzandovi l’accredito dello stipendio, offrono la totale gratuità del servizio.

In ultimo per i giovani che tendono a muoversi molto, magari non avendo sempre internet a portata di mano, oppure facendo lavori che portano a stare in ambienti privi di connessione internet, si consiglia di attivare un tradizionale conto corrente, scegliendo fra gli istituti più diffusi sul territorio, in modo da avere sempre e comunque un punto di riferimento a cui rivolgersi.