Curriculum vitae, 5 dettagli da evitare

Come non scrivere un curriculum vitae: ecco i dettagli da evitare nella stesura del proprio profilo, per non sbagliare o risultare banali

C’è chi pensa a trovare un lavoro, durante le vacanze o appena dopo.

E così torna in auge il curriculum vitae, strumento classico anche nell’era digitale che parla delle proprie esperienze e referenze.
Oltre ad un formato europeo, magari sterile senz’altro ma leggibile, i consigli che ricorrono sono sempre quelli su come presentarsi e cosa elencare su un foglio che abbia l’arduo compito di convincere chi lo legge delle abilità del candidato.

Ma non sempre è meglio aggiungere piuttosto che togliere.
Ecco qualche suggerimento su 5 dettagli che possono avere un effetto negativo e che quindi è bene non mettere nel curriculum.

Predisposto al lavoro in team
Non sembra sempre un valore aggiunto riuscire a stare in mezzo alle persone e magari a produrre con esse, visto che nella maggior parte dei casi è prerogativa consueta di tutti svolgere il proprio lavoro anche interagendo con colleghi o clienti

Esperto
Il criterio per stabilire quanto vale la nostra esperienza deve seguire standard riconosciuti (attraverso certificati, livelli responsabilità assunte in passato ecc.) quindi anziché definire il profilo esperto è meglio dimostrarlo elencando precedenti ruoli ricoperti ed esperienze concrete

Vari e diversi
Meglio specificare quali e quanti sono i clienti gestiti, le competenze assolte, gli incarichi ricoperti che definirli in modo generico. Vari e diversi sono tanto astratti quanto poco qualificanti

Automunito
Nell’ambito di un profilo professionale piuttosto elevato e considerando le diverse metodologie ormai in corso per svolgere un lavoro, specificare il possesso di un auto può sembrare banale o antiquato. Nel caso servisse, in sede di colloquio il dettaglio si può specificare a voce, ma meglio ometterlo e lasciar spazio a Master, Dottorati ed esperienze di lavoro

Indirizzo di residenza/domicilio
Meglio semplificare e mostrare tutti i propri indirizzi social che l’esatta via, scala e piano del proprio appartamento. Dati sulla residenza e/o domicilio serviranno più all’amministrazione dell’azienda che al responsabile delle risorse umane in fase di colloquio

[foto: Modellocurriculum.com]