Riforma pensioni, pensione anticipata 2015. Damiano: ‘Accellerare la revisione della Fornero’

Il Presidente della Commissione Lavoro della Camera esprime parere positivo per la riapertura di una piattaforma sindacale sul tema della previdenza

Sul fronte della pensione anticipata, la sua è una delle proposte più accreditate. Parliamo di Cesare Damiano, noto esponente del Partito Democratico nonché Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, che, in una nuova nota torna a parlare di pensione anticipata: “Il fatto che Cgil, Cisl e Uil abbiano elaborato una piattaforma unitaria sulle pensioni, con la quale aprire un confronto con il Governo, è estremamente positivo. Significa che si sta accelerando su una revisione della Legge Fornero”.

Un capitolo da riaprire al più presto. Per Damiano il tema è importante e va risolto per due motivi: “il primo, perche’ va sanata una intollerabile ingiustizia sociale che vede troppi lavoratori perdere l’occupazione pur essendo lontani dalla pensione. Il secondo, perche’ l’innalzamento progressivo dell’età pensionabile, giunta ormai oltre i 67 anni, blocca il turnover, mantiene al lavoro persone sempre più anziane ed impedisce l’ingresso dei giovani. L’obiettivo è mettere mano a questo capitolo entro il 2015”.

Maggiore flessibilità in uscita:Anche noi riteniamo che la soluzione – prosegue Damiano – consista nell’introduzione di un criterio di flessibilità che consenta, a chi ha 35 anni di contributi, di poter andare in pensione a partire dai 62 anni (con una penalizzazione massima dell’8%) o di lasciare il lavoro con i soli 41 anni di contributi. In alternativa – prosegue il Presidente – può essere utilizzata Quota 100. Tutte queste proposte, la prima delle quali già incardinata in Commissione lavoro, sono a conoscenza del Governo: le abbiamo dette e ridette bisogna solo approvarle. La spinta che viene dal sindacato può aiutarci a convincere l’Esecutivo a riaprire il capitolo previdenza, per il momento incomprensibilmente trascurato”.

(Immagine: www.pensioniblog.it)