0 Shares 5 Views
00:00:00
25 Nov

Riforma pensioni: un referendum per abolire la legge Fornero

Michela Fiori
27 giugno 2014
5 Views
salvini

La riforma delle pensioni continua ad accendere gli animi. Tra i provvedimenti più attesi rientrano quelli in merito a esodati e Quota 96, due figure atipiche nel sistema previdenziale italiano prodotte dall’appliccazione della Legge Fornero. Una legge criticata da più parti che tenta di essere neutralizzata dalle nuove norme in studio. Sul piede di guerra insieme ai circa 8500 esodati e ai Quota 96 c’e’ anche la Lega. Il segretario federale Matteo Salvini ha depositato insieme a una delegazione di parlamentari de Carroccio, 3 milioni di firme (il conto include anche le firme per gli altri referendum) alla Corte di Cassazione di Roma per abolire la Legge Fornero.

Il Carroccio cerca dunque di cavalcare il malcontento popolare sorto in merito all’applicazione della legge. Che ci sia bisogno di una revisione d’altra parte e’ un sentimento condiviso anche dai sindacati.

Sulla riforma delle pensioni e sulla necessita’ di modifica della Riforma Fornero, il segretario della Cisl Raffaele Bonanni ha incalzato il governo Renzi affermando che “La Cisl “è pronta a dare il proprio contributo concreto e responsabile per un’efficace azione di governo nel segno delle riforme istituzionali e di una rinnovata coesione sociale.

Ce lo chiedono i cittadini italiani ed i nostri iscritti. Per questo la Cisl lancerà unitariamente nei prossimi giorni – ha concluso Bonanni – un’offensiva sui temi della lotta alla disoccupazione, della riforma fiscale e di una revisione della legge Fornero sulle pensioni”. Si accende dunque la discussione sulla riforma delle pensioni in attesa del 30 giugno, sul piatto della bilancia c’e’ oltre al credibilità del Governo anche il destino di 8500 esodati e dei lavoratori della scuola in attesa di pensione rinchiusi nella sigla Quota 96.

Vi consigliamo anche