Rimborso pensioni ultime notizie: a chi spetta e a quanto ammonta

Da oggi è effettivo il pagamento dei rimborsi per i pensionati che si sono visti congelare l’assegno durante il governo Monti-Fornero

Rimborsi per legge a 3,7 milioni di pensionati. Da oggi sono effettivi i rimborsi previsti dalla Corte costituzionale che ha ordinato al Governo di rimborsare i pensionati a cui era stata bloccata l’indicizzazione nel 2012. La platea dei “rimborsati” è composta da 3,7 milioni di pensionati che, da questo mese, troveranno gli arretrati per la mancata rivalutazione del biennio 2012-2013. Ma come funziona il rimborso? A chi spetta e per quanto tempo?

Rimborso per pensioni sopra i 1.405 euro. Il rimborso sugli assegni pensionistici non arriverà a tutti ma soltanto a chi percepisce una pensione superiore ai 1.405 euro. Sotto questa cifra e sopra i 2.810 euro non è previsto alcun rimborso. Il perché è spiegato in maniera molto chiara da Antonio Barbato, consulente ed esperto di Esperto di diritto del lavoro e previdenza: “i rimborsi non saranno per tutti e, soprattutto, saranno di una cifra parziale rispetto agli arretrati effettivamente maturati da ogni singolo pensionato. A ricevere i rimborsi saranno i pensionati con una pensione lorda nel 2011 da 1.405 euro (tre volte il trattamento minimo) a 2.810 euro (sei volte il trattamento minimo)”.

Perché sotto i 1405 euro non sono previsti arretrati?Un pensionato – prosegue Barbato – con una pensione inferiore a 1.405 euro nell’anno 2011 non ha diritto ad alcun arretrato in quanto per i pensionati sotto tale cifra di pensione (1.405 euro), che è pari a 3 volte il trattamento minimo, non vi è stato il blocco della perequazione negli anni 2012-2013. In sostanza hanno già ricevuto le rivalutazioni regolarmente in quegli anni”.

Barbato mostra poi alcuni esempi per i pensionati interessati dal rimborso: “I pensionati con 1.500 euro lordi di pensione riceveranno nella pensione di agosto arretrati per circa 660 euro, ma hanno diritto a più di 3 mila euro di arretrati. I pensionati con 2.000 euro lordi di pensione riceveranno rimborsi per circa 440 euro, ma hanno diritto a più di 4.000 euro di arretrati. I pensionati con 3.000 euro di pensione lorda non riceveranno alcun arretrato ad agosto, pur avendo diritto quasi 6.000 euro di arretrati”.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda all’articolo di Antonio Barbato pubblicato su Blitz Quotidiano.

(Imagine: www.lastampa.it)