Metro Roma, sciopero bianco: rabbia e caos nei trasporti pubblici

Disagi a Roma per lo sciopero bianco dei dipendenti ATAC: su metro e bus meno corse e in forte ritardo. Al via i provvedimenti dell'azienda

Tanta rabbia e soprattutto disagi, lamentati da passeggeri e turisti che in questi giorni stanno subendo le conseguenze dello sciopero bianco, ovvero la mancata collaborazione del personale, pur se in servizio regolare, sulla rete urbana di trasporti di Roma.

La scelta di non astenersi dal lavoro ma attuare una forma di protesta alternativa di particolare impatto, sta bloccando in particolar modo le linee A e B della metro con corse in forte ritardo, diversi bus di superficiemolti mandati anche in manutenzione perché senza aria condizionata e dunque non disponibili – nonché qualche treno regionale che registra forti ritardi specie sulla linea Roma-Lido.

Tutto in segno di protesta, per la decisione del Sindaco (con tanto di video denuncia su Facebook) di Ignazio Marino di fare controlli su alcune modalità che riguardano il lavoro dei dipendenti ATAC (con l’introduzione del badge per poter rilevare elettronicamente le presenze del personale durante le ore lavorative) e per il disappunto pubblico che rivela meno ore lavorative del personale impiegato rispetto ad altre grandi città.

Ragioni e dissapori che scelgono in questi giorni la via dello sciopero bianco appunto, mettendo a dura prova la pazienza dei passeggeri, costretti a assieparsi su banchine pericolosamente stracolme alla ricerca delle corse – ridotte e in notevole ritardo – che contraddistinguono il servizio nelle metropolitane o alle torride fermate delle linee bus della città.

A dispetto degli avvisi che l’ATAC lancia contro chi fa filmati video o scatta foto per rendere nota questa situazione, la rete è piena di immagini che denunciano lo stato delle cose, ormai da settimane (e che testimoniano anche altri disservizi, come le scale mobili fuori uso in alcune fermate). Social network si inventano hashtag per l’occasione ed il disservizio aggiunto al mancato ordine pubblico si risolve in estrema rabbia. Per i prossimi giorni non è chiaro come potranno evolversi le proteste ma di certo l’Atac ha fatto sapere che interverrà con procedimenti disciplinari già contro 10 dipendenti.

[foto: Twitter]