0 Shares 19 Views
00:00:00
18 Dec

Milano: impazza il ticket sharing

LaRedazione - 26 gennaio 2014
LaRedazione
26 gennaio 2014
19 Views
Milano: impazza il ticket sharing

Arriva anche in Italia  il ticket sharing, una pratica già utilizzata in Europa da molto tempo che si basa sulla condivisione del biglietto vidimato di metro e autobus.

Riciclare i biglietti di tram e metropolitana per permetterne l’uso ad altre persone dopo la fine del proprio viaggio, in modo da risparmiare sul costo del trasporto; è l’idea semplice che è venuta in mente ad alcuni componenti del ” Coordinamento autonomo studenti e collettivi Lambrate “, che partendo dal fatto che nella maggior parte dei casi i biglietti a tempo che vengono utilizzati per effettuare un percorso in metropolitana od in tram, durano ben più del tempo necessario per il tragitto, e rifacendosi alle esperienze di alcuni stati nordeuropei dove questa pratica è già in uso da tempo, hanno inventato il cosiddetto ” ticket sharing “.

In una prima fase sia nei locali e nelle stazioni della metropolitana milanese che attaccati ai pali alle fermate del tram, sono apparsi dei cartelli ironicamente siglati con il logo Ats, ” Azienda ticket sharing ” che riprende quello dell’azienda pubblica dei trasporti del capoluogo lombardo, l’ATM, e successivamente anche dei contenitori nei quali depositare i biglietti usati a disposizione di altri utenti che volessero usufruirne. Oltre a questo gli organizzatori hanno creato anche una apposita pagina sul social network Facebook, in modo da illustrare l’iniziativa e condividerla con il maggior numero possibile di utenti.

Naturalmente questa notizia ha scatenato tutta una serie di discussioni tra gli interessati, con alcuni che parlano dei problemi tecnici legati all’iniziativa, come possibili interventi dei controllori o della stessa ATM, che sicuramente con l’adozione di questo metodo vedrebbe diminuire i suoi incassi. La condivisione del biglietto potrebbe d’altro canto consentire notevoli risparmi a chi utilizza abbastanza di frequente i mezzi pubblici. Secondo gli organizzatori dell’iniziativa, la loro intenzione è solo quella di lanciare una possibilità, lasciando poi che siano i cittadini a decidere se utilizzarla o meno.

Negli stessi giorni della nascita del ” ticket sharing “, l’ATM sta provvedendo anch’essa all’affissione di vari cartelli; si tratta in questo caso di immagini che raffigurano mamme con bambini piccoli, anziani che camminano utilizzando il bastone e donne in stato di gravidanza. Il tutto fa parte di una campagna che l’ATM sta lanciando per la sensibilizzazione dei suoi utenti verso la necessità di cedere il proprio posto a chi si trova in stato di necessità.

Finora da parte della stessa ATM non si sono registrate dichiarazioni ufficiali in merito all’iniziativa del ticket sharing pensata dal Coordinamento autonomo studenti e collettivi Lambrate Milano.

Loading...

Vi consigliamo anche