Riforma pensioni Governo Renzi: ultime notizie su esodati e Opzione Donna

Brusco stop su Opzione donna ed esodati: mancano i fondi. Ma sulla questione si apre un dibattito interpretativo sulle risorse previste.

Non ci sono risorse, così il Ministero dell’Economia e delle Finanze annuncia l’intenzione di chiudere il capitolo su eventuali proroghe all’Opzione Donna, l’agevolazione che l’Inps darebbe alle lavoratrici per ottenere l’accesso anticipato alla pensione con il calcolo contributivo. La vicenda si chiude bruscamente dunque, su una questione sollevata più volte che metteva d’accordo molte voci e rappresentava l’ennesimo spiraglio all’orizzonte per molte lavoratrici.

Ma non finisce qui.

Al termine dell’incontro che ieri ha visto la Commissione del Lavoro – presieduta da Cesare Damiano – il Ministro dell’Economia, l’Inps e la Ragioneria Generale dello Stato a confronto sulle politiche da adottare anche sugli esodati (ossia gli italiani privati del diritto alla pensione dalla Fornero), è emerso che la settima salvaguardia ipotizzata per tale categoria non avrebbe sostanzialmente coperture adatte. Come mai? I soldi inizialmente previsti per gli ex-lavoratori ancora senza assegno sarebbero già tornati allo Stato per altre spese e non più quindi destinati a tale scopo.

Una doccia fredda per Damiano e sul Ministero del Lavoro, in linea finora sulla possibilità di soluzioni e risorse negate invece dal dicastero dell’Economia. Il punto sarebbe l’interpretazione dei fondi previsti per gli esodati: per il ministero di Poletti i soldi oggetto del provvedimento non sono ancora spesi e sarebbero quindi disponibili per i prossimi anni, per Pier Carlo Padoan gli stessi soldi stanziati ma non ancora effettivamente destinati, sono soldi che invece tornano in cassa per altro.

Sfumerebbe così quasi mezzo miliardo di euro che, secondo alcune forze politiche tra cui Movimento 5 Stelle, sarebbero al centro di un ingegnoso escamotage che penalizzerebbe solo i contribuenti, ma su cui pesa anche lo sguardo vigile dell’UE sui conti dello Stato.

[foto: Ilsole24ore.com]