Video choc: giovane jihadista kamikaze piange prima di farsi esplodere

Video choc di un attacco kamikaze in Siria: un giovane cede al pianto prima di farsi esplodere

Il Mirror ha pubblicato un documento choc, alcuni video che ci catapultano nella guerra in corso in Siria.

Filmato dai suoi compagni, un giovane ragazzo jihadista piange a bordo di un mezzo corazzato in corsa. Un pianto a dirotto, una reazione che riusciamo quanto meno ad interpretare e del tutto umana, in un quadro – quello della guerra proclamata dall’IS – che di umano non ha nulla, tanto meno un senso.

Ai nostri occhi resta impressa quella reazione, lo sfogo che il giovane libera nel video proprio prima di farsi esplodere a bordo di un mezzo-kamikaze, come stabilito dal fratello e dagli altri compagni del califfato islamico. Scoppia in lacrime mentre la sua missione sta per compiersi, farsi saltare in aria e il fratello, per consolare la sua disperazione, gli ricorda un conforto più grande che spiegherebbe la scelta “…fratello mio, non temere. Quando sei spaventato, ricorda Allah*


“…Ho solo paura che non ci riuscirò* dice il ragazzo, di nome Jafar. Ma chi può sapere se è solo davvero paura del fallimento?
Nel documento che la stampa inglese riporta e che rimbalza sul web ed i suoi mezzi, questi frammenti video – inaspettatamente – ci avvicinano a quest’uomo in quella situazione estrema e persino lontana dal nostro credo.

Frammenti del video filmato dai compagni, il saluto prima dell'atto fatale

Frammenti del video filmato dai compagni, il saluto prima dell’atto fatale

Dopo spot propagandistici di tutt’altro genere sull’atto di morire, sacrificare – rito che riporta indietro di diverse civiltà  – e di uccidere anche altre persone, s’intravede per la prima volta un’umana debolezza prima della morte e di un irreparabile gesto senza logica (e che, come riportato da Mirror, ha poi ucciso un numero imprecisato di persone).

Jafar verso l'obiettivo deciso per l'attacco kamikaze

Jafar verso l’obiettivo deciso per l’attacco kamikaze

[*Fonte: IlGiornale.it – foto: Mirror.co.uk]