Gabriel Garko rifatto: ecco la verità

Cosa è successo al volto di Gabriel Garko? Il parere di un chirurgo sull'intervento estetico dell'attore, un caso che cresce su web e social

Il ritocco in viso di Gabriel Garko è ormai uno dei topic del momento. Le fans ed anche i volti – più o meno rifatti – del mondo dello spettacolo si interrogano su come sia stata possibile una simile trasformazione, su un viso per altro sicuramente giovane e poco bisognoso di migliorie.
A cose fatte, c’è il giudizio implacabile delle tante ammiratrici e anche di qualche esperto che non rinuncia a spiegare cosa c’è a monte di un simile risultato.
I miracoli della medicina estetica sono sicuramente apprezzati nella maggior parte dei casi, ragion per cui nella fascia d’età che vai dai 45 ai 65 anni (sempre più uomini che donne), gli interventi sembrano la soluzione ideale per chi è in cerca della perduta giovinezza o semplicemente non si arrende al passare del tempo.

gabriel_garko

Ma nel caso dell’ex-più bello d’Italia, cosa è successo?
Un docente dell’Università di Tor Vergata di Roma, Giulio Basoccu, nonché apprezzato chirurgo estetico, ha già spiegato ad AdnKronos che il ritocco dell’attore sembra un risultato poco felice di qualche iniezione al botulino non solo sugli zigomi – par altro già alti nei lineamenti del bel Gabriel – mixata ad iniezioni su parti della fronte (blefaroplastica) e in aggiunta ad un riempimento fin troppo evidente sull’area mandibolare, grazie ad inserti di acido polilattico.

Un mix di scelte fra proporzioni sbagliate ed interventi inopportuni che hanno trasformato decisamente il viso di Gabriel Garko e che dipenderebbero strettamente dalla capacità del medico chirurgo.

[foto: musicamodavita.blogspot.com]