Sindrome da rientro: ecco gli alimenti che aiutano a combatterla

Si torna alla routine ed il benessere post-vacanze svanisce? Ecco come recuperare la forma con i cibi alleati contro i sintomi da rientro.

Si torna al lavoro e molti soffrono di stress da rientro.
Dalla costante esposizione al sole, da ritmi ed alimentazione diversi si passa a orari fissi e frenesie varie legate alla routine quotidiana. Tornati dalle ferie insomma, si sta peggio anziché meglio. A farne le spese è il nostro benessere che si rivela con sintomi anche importanti, accusati da sempre più persone.

E’ il caso di malesseri come spossatezza, stanchezza, malinconia, apatia o persino irritabilità, di certo non sono sintomi compatibili con chi rientra al lavoro e deve dare subito il massimo.
E la soluzione non è in una specifica terapia farmacologica, bastano i componenti di alcuni alimenti, ricchi di sostanze che favoriscono una reazione naturale e spontanea nel nostro organismo combattendo gli effetti negativi dovuti al rientro dalle vacanze.

Molto utili infatti sono alcuni elementi presenti nell’uovo: oltre alle proteine, molto utili sono alcuni amminoacidi, come il triptofano, capace di sintetizzare la serotonina, ovvero liberare quantità del noto ormone del buonumore adatte a fronteggiare ansie e stati di nervosismo. Indicati nei periodi di particolare stress (di qualunque tipo) sono poi le verdure a foglia grande. Grandi protagonisti nella gamma degli alleati della salute sono gli spinaci, non solo per le vitamine che contengono ma anche per l’acido folico utile al sistema immunitario e grande aiuto contro gli stati depressivi, così come pomodori e peperoni, forti antiossidanti e principali stabilizzatori d’umore.

In tempi brevi e con i giusti alleati a tavola si possono combattere stati di nervosismo, sonnolenza o malumore, facendo del rientro dalle ferie una semplice fase transitoria, superabile in modo naturale.

[foto: Mitindo.it]