Ritenzione idrica: come dimagrire in fretta pancia e gambe

La ritenzione idrica consiste nell'accumulo di liquidi nei tessuti e affligge principalmente pancia e gambe, causando gonfiore e pesantezza

Per combattere la ritenzione idrica occorre agire sin dai primi segnali, non solo al fine di migliorare l’aspetto estetico delle aree interessate, ma per alleviare la sensazione di fastidio e per prevenire ulteriori disturbi vascolari.

Per dimagrire in fretta le zone colpite da ritenzione idrica, è sufficiente adottare alcuni accorgimenti, aiutandosi con rimedi naturali e senza ricorrere a farmaci o a cure costose.

La prima soluzione efficace e alla portata di tutti è costituita da un elemento di vitale importanza con cui si è a contatto quotidianamente, l’acqua. Berne tanta ogni giorno comporta una serie di benefici scientificamente provati: questo prezioso liquido stimola l’eliminazione delle tossine immagazzinate nei depositi linfatici; tonifica la pelle e i muscoli; idrata le mucose e protegge le cartilagini. Iniziare la mattinata bevendo una tazza di acqua calda e succo di limone è un modo naturale per depurare l’organismo. Proseguire nel corso dell’intera giornata con frequenza regolare, così da sollecitare la sudorazione e la diuresi.

Altri rimedi naturali sono forniti dal mondo vegetale, grazie alle innumerevoli varietà di piante officinali. Infusi di centella asiatica e decotti di radici di tarassaco o di pungitopo sono autentici toccasana per chi soffre di ritenzione idrica. Le loro virtù terapeutiche e benefiche sono note sin dai tempi più remoti e non si limitano solo a contrastare la ritenzione idrica, ma agiscono anche sull’apparato cardiovascolare. Il ruscus aculeatus, comunemente conosciuto come pungitopo, è ricco di ruscogenina, un glucoside steroide capace di svolgere una potente azione vasocostrittrice e rinforzante a livello di pareti venose e di capillari. La centella asiatica e il tarassaco stimolano il flusso linfatico, drenando i liquidi accumulati.

In che modo regolare la dieta alimentare?
A questi provvedimenti di carattere naturale è indispensabile associare un’alimentazione corretta e salutare, prediligendo cibi ricchi di fibre alimentari, a ridotto contenuto di zuccheri, di grassi e di sodio. Approfittare del caldo e della bella stagione per aumentare il consumo di frutta e di verdura freschi, poiché apportano una gran quantità di liquidi, di vitamine e di sali minerali. Insalate, creme fredde di ortaggi, centrifugati e frullati misti, sono un’occasione irrinunciabile per dissertarsi e per idratarsi, aiutando il proprio corpo a ritrovare la linea.

Infine, avvalersi delle belle giornate o del periodo feriale per incrementare l’attività fisica: lunghe passeggiate svolte al mattino presto ridurranno la ritenzione idrica e saranno utili per dimagrire più in fretta gambe e pancia.