3 cose da sapere su medici di famiglia, ticket e prenotazioni visite

Un nuovo sistema di assistenza sanitaria già sperimentato in alcune zone del Paese e che ora si potrà estendere su tutto il territorio nazionale

Vecchio ambulatorio medico addio. I tempi cambiano e con essi anche le procedure per vivere meglio, e con più semplicità, le nostre vite in fatto di salute.

E proprio in questo ambito sta per arrivare una grande rivoluzione che relegherà i vecchi ambulatori nel passato per dare il benvenuto ai super ambulatori volti a disintasare le strutture sanitarie dai molti codici bianchi. La nuova organizzazione dell’assisenza sanitaria rientra nell’Atto di indirizzo per il rinnovo della convenzione di medicina generale, approvata ieri dal Comitato di settore Governo-Regioni. Ecco le principali novità:

1. Ambulatori medici di famiglia aperti sedici ore al giorno e sette giorni su sette: gli studi medici saranno aperti sedici ore al giorno, dal lunedì alla domenica. Un nuovo orario volto a non intasare più il pronto soccorso degli ospedali con i codici bianchi. I medici di famiglia saranno disponibili durante il giorno nei propri ambulatori e la notte (dalle 24 alle 8), si potrà fare affidamento sul servizio di urgenza prestato dal 118;

2. Niente file infinite al Cup per pagare il ticket e prenotare visite: quando le nuove procedure entreranno a regime, i pazienti potranno pagare ticket e richiedere un accertamento medico direttamente dallo studio del proprio medico di base;

3. Pediatri disponibili dalle 8 alle 20 per cinque giorni la settimana.

Un grande cambiamento che, come afferma Giacomo Milillo, segretario del sindacato dei medici di medicina generale Fimmg, permetterà di “avere più medici disponibili nell’arco della giornata, andando a coprire anche fasce orarie come quelle delle 8 alle 10 del mattino o del primo pomeriggio, dalle 14 alle 16, oggi meno coperte. E che generano così intasamenti nei pronto soccorsi a discapito di chi ha una vera emergenza”.

(Fonte: www.rainews.it)

(Immagine: www.giornaledicalabria.it)