0 Shares 24 Views
00:00:00
11 Dec

Allarme miopia tra i giovani: colpa degli smartphone

La Redazione
12 ottobre 2017
24 Views
Allarme miopia tra i giovani. Colpa degli smartphone.jpg

L’allarme è stato lanciato dagli oculisti in occasione della giornata mondiale della vista. In molte città italiane, come forma di prevenzione e di monitoraggio della situazione di salute, molti potranno fare un check up gratuito. Troppi giovani soffrono di questo disturbo e sono numeri che continuano a crescere di anno in anno tanto che sulla rivista medica The Lancet si è lanciato un vero e proprio allarme.

Se la situazione non dovesse cambiare vi è una prospettiva futura agghiacciante: nei prossimi dieci anni la metà degli under 25 soffrirà di problemi legati alla vista. Secondo questi studi la colpa è da attribuirsi all’uso quasi spasmodico degli smartphone e di altri dispositivi mobili che sono utilizzati anche per molte ore al giorno. il 12 ottobre in 100 piazze italiane sarà possibile misurare la vista in maniera del tutto gratuita e verranno distribuiti anche opuscoli informativi, gadgets per aumentare il livello di informazione sui disturbi legati alla vista. Si tratta di un’iniziativa importante, accolta da molti e che avvicina molti ai problemi degli occhi. Le stime raccolte dai centri di ricerca sono preoccupanti e una giornata sulla vista diventa fondamentale per migliorare la situazione grave che si prospetta gravissima nei prossimi anni.

Secondo i dati riportati sulla rivista medica autorevole The Lancet nel mondo vi sono circa 25 milioni di ciechi mentre 227 milioni sono ipovedenti. Dei dati allarmanti che cercano anche di spingere a trovare le cause di queste malattie, anche se per alcune di loro non possono essere apportati miglioramenti, soprattutto quando la situazione è irreversibile.
In Italia la situazione resta preoccupante con i suoi 360 milioni di non vedenti e circa 1 milione presenta disturbi legati alla vista in maniera grave. Secondo quanto affermato in recenti studi 8 casi su 10 potevano essere evitati attraverso una giusta prevenzione e maggiori informazioni. Anche una piccola miopia non deve essere sottovalutata poiché potrebbe degenerare in disturbi più complessi.
Un consiglio dato dai più esperti è quello di cambiare le abitudini sbagliate che si svolgono troppo spesso nel corso della giornata. Innanzitutto sarebbe opportuno non stare troppe ore fissi sugli smartphone, soprattutto per i ragazzi e i bambini di una certa età che non hanno ancora la vista ben stabilizzata e che potrebbe svilupparsi in maniera erronea. Anche la tv potrebbe essere una concausa dei problemi legati alla vista e sarebbe opportuno vederla mantenendo la distanza di qualche metro.

[Foto: radionbc.it]

Vi consigliamo anche