Avocado: proprietà e controindicazioni

L'avocado è uno dei frutti esotici più utilizzati in cucina che possiede molte proprietà benefiche ma anche qualche controindicazione

L’avocado è un frutto esotico molto utilizzato nelle cucine italiane per preparare salse e condimenti volti a insaporire cibi, oltre che realizzare vere e proprie pietanze in cui la fa da padrone. Sono numerose le sostanze nutritive presenti nell’avocado, ricco di vitamina PP, vitamina K, vitamina A, vitamina D, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B6 e, come detto, vitamina E.

Gli effetti benefici provenienti dal consumo di avocado. L’avocado possiede molte proprietà benefiche perché riesce a contrastare i depositi di colesterolo, a rallentare l’invecchiamento delle nostre cellule e a combattere contro la depressione. Le sue proprietà benefiche riguardano anche la cura dei capelli: la polpa di mezzo frutto, schiacciata fino a ricavarne una crema molto fluida, una volta applicata sui capelli bagnati è in grado di apportare benefici degni di nota.

Gli specialisti lo consigliano anche per la sua capacità di prevenire gli stati depressivi e la sindrome di Alzheimer. Infine, come la maggior parte dei frutti si contraddistingue per eccellenti proprietà anti-infiammatorie che possono portare sollievo all’intero organismo, sia quando è malato sia quando è sano.

Quali le controindicazioni? A risentire del troppo consumo di avocado può essere la linea, visto il suo alto contenuto calorico. Ecco perché viene sconsigliato a colore che devono perdere peso. Inoltre, la presenza di potassio in quantità notevoli, potrebbe rappresentare un problema per le persone che soffrono di insufficienza renale: in questi casi, dunque, sarebbe preferibile consultare il proprio medico per verificare la possibilità di consumare avocado.

(Immagine: www.portalebenessere.com)