Gli Usa bollano i farmaci omeopatici come ‘inefficaci’

I produttori che non si adegueranno alle nuove linee guida non potranno vendere i farmaci omeopatici nel mercato statunitense

Nuove etichette a prova di evidenza scientifca. I farmaci omeopatici sono molto diffusi e spesso vengono consigliati in alternativa a quelli tradizionali. Negli Stati Uniti, la Federal Trade Commission (FTC), agenzia governativa che si occupa della tutela dei consumatori e della regolamentazione delle concorrenza, ha emesso nuove linee guida per la redazione delle etichette dei prodotti farmaceutici. E nel mirino sono finiti i medicinali omeopatici che, per la FTC, dovranno essere venduti a prova di evidenza scientifica.

Farmaci omeopatici trattati come i farmaci classici. Le nuove linee guida riguardano tutti i medicinali, sulle cui confenzioni, i produttori dovranno riportare quali sono le evidenze scientifiche che ne provano l’efficacia. Per ciò che concerne i prodotti omeopatici, andranno così rimossi eventuali effetti benefici dei prodotti non comprovati da prove scientifiche: “non c’è alcun motivo legale – si legge nel documento – per trattare i farmaci omeopatici in modo diverso rispetto agli altri prodotti sanitari”. Gli slogan dovranno “essere corroborati da prove scientifiche certificate e affidabili, e allo stesso modo sono permesse tutte le affermazioni purché non ingannevoli e basate su un’efficacia dimostrata”.

Sanzioni per chi non si adegua alla nuova normativa. I produttori che non si adegueranno alle nuove linee guida vedranno vietata la vendita dei loro prodotti all’interno del mercato statunitense. Chi violerà la nuova normativa subirà una sanzione dalla FTC che valuterà anche come verranno messe in pratica le nuove linee guida. In Italia i prodotti omeopatici sono venduti solo nelle farmacie, senza possibilità di usufruire di convenzioni o contribui da parte del Servizio Sanitario Nazionale.

(Fonte: https://it.businessinsider.com)

(Foto: La Stampa)