0 Shares 9 Views
00:00:00
13 Dec

Pomodori: un aiuto contro il cancro al seno

LaRedazione
4 gennaio 2014
9 Views
Pomodori: un aiuto contro il cancro al seno

Negli Stati Uniti è stato trovato un alimento, il pomodoro che costituisce un aiuto contro il cancro al seno.

Negli ultimi decenni il tumore al seno è diventata una delle forme tumorali più diffuse e con un’incidenza più elevata. Tanto si è fatto finora per combattere questo flagello e tanto si sta facendo per poterlo prevenire. Sono in corso degli studi in una Università del New Jersey mirati a comprendere se vi siano degli alimenti in grado di prevenire il cancro al seno.

Gli studi alimentari hanno l’obbiettivo di comprendere come i vari alimenti agiscono sul nostro organismo e se qualcuno di questi effettua un’influenza positiva nella prevenzione dei tumori, in questo particolare caso, del tumore al seno.

Si tratta di un frutto di una solanacea originaria dell’America centrale e del Sud America che si è notevolmente diffusa anche in ambito mediterraneo dove viene regolarmente consumata a scopo alimentare.

I vantaggi del pomodoro risiedono soprattutto nella presenza abbondante di licopene, un antiossidante naturale di cui tutti abbiamo bisogno per prevenire l’invecchiamento cellulare precoce.
Già questo dovrebbe essere un buon motivo per consumare grandi quantità di pomodoro, ma se ciò non dovesse convincervi basti pensare che contiene delle sostanze in grado di controllare il metabolismo di grassi e zuccheri che aiutano a prevenire il cancro al seno.

Un team della Rutgers State University of New Jersey, negli USA, ha affermato che un alto e costante consumo di pomodoro contrasta l’insorgenza di cancro al seno ed è particolarmente efficace sopratutto nelle donne in fase post menopausa.
Lo studio sul pomodoro è stato effettuato contemporaneamente ad un altro che ha come oggetto la soia per verificare gli aspetti positivi di entrambi.

Gli studi si sono svolti appunto in due fasi, la prima aveva come oggetto di analisi la soia e il suo effetto sulla funzionalità ormonale nelle diverse fasi del ciclo vitale della donna, mentre la seconda fase si è concentrata sulle stesse funzionalità ma del pomodoro.

E’ stata misurata la quantità di adiponectina, ormone che controlla il metabolismo di grassi e zuccheri, in circolo prima e dopo l’assunzione costante di ciascuno di questi due alimenti. Nel caso del pomodoro, l’ormone in questione è aumentatao del 9% mentre nel caso della soia è notevolmente diminuito.

Ovviamente il consumo di pomodori deve essere associato ad una dieta equilibrata ricca di fibre, frutta e verdura e da una costante attività fisica. Un altro elemento fondamentale è il peso corporeo che deve essere più o meno nella norma per ottenere il massimo dei risultati dall’uso dei pomodori.

La pubblicazione sul Journal of Clinical Endocrinology afferma in conclusione che il pomodoro costituisco un aiuto contro il cancro al seno e agisce in modo naturale anche per la prevenzione di altri tumori.

Vi consigliamo anche