Salute: arriva il test Hiv fai da te in farmacia

Sarà distribuito da oggi, giornata mondiale contro l’Aids, il primo test per l’autodiagnosi dell’infezione Hiv

Arriva il test Hiv fa da te in farmacia. Ricorre oggi la giornata mondiale contro l’Aids ed è proprio da oggi che nelle farmacie sarà distribuito il primo test per l’autodiagnosi dell’infezione Hiv. L’Italia diventa così il secondo paese, dopo la Francia, ad avere un test fai da te del genere. Il costo è di venti euro e potrà essere acquistato senza ricetta dai maggiorenni. Verrà distribuito da 2800 farmacisti preparati ad hoc per svolgere la consulenza a quanti lo richiederanno. I dati raccolti saranno poi monitorati dall’associazione di pazienti Bridge.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda l’auto test. In occasione della giornata mondiale contro l’Aids, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ribadisce l’importanza dell’autotest quale strumento per diffondere maggiore consapevolezza e raggiungere più persone con Hiv. L’obiettivo dell’Organizzazione, stabilito nel 2014, è di rendere consapevoli del loro stato il 90 per cento di tute le persone entro l’anno 2020.

Secondo le stime, in Italia ci sarebbero da 6.500 a 18.000 persone sieropositive non diagnosticate. L’autotest potrà quindi servire a far emergere il dato di quanti non riescono a rivolgersi alle strutture sanitarie, dove rimane comunque possibile svolgere i test gratuiti e anonimi, messi a disposizione dal Servizio Sanitario Nazionale.

L’autotest si può fare a casa e richiede solo cinque minuti per la sua esecuzione. L’attendibilità del risultato è del 99,8 per cento. Prima di sottoporsi al test è fondamentale osservare un “intervallo finestra”, ovvero un periodo di tempo che va dal momento del presunto contagio a quello della produzione di anticorpi che segnalano la presenza del virus. È necessario quindi aspettare 90 giorni per svolgere il test fai da te per l’autodiagnosi dell’infezione Hiv.

(Foto: Vesuvio Live)