5 aeroporti tra i più belli del mondo

Come sono i più apprezzati aeroporti del mondo? Ecco come si presentano e cosa offrono al viaggiatore, in una gara di efficienza e servizi

Come deve essere l’aeroporto dei sogni? Meglio un aeroporto piccolo e facilmente accessibile di uno immenso e ricco di negozi e ristoranti multipiano? Con Wi-Fi gratuito o con i duty free vicini ai gate? Oppure uno dal design avveniristico? Sono tante le opzioni per eleggere uno scalo come il migliore al mondo, almeno quante sono le preferenze dei viaggiatori che vi transitano, partono o arrivano.

L’aeroporto che resta primo al mondo – ossia premiato dai Skytrax 2015 World Airport Awards è però sempre lo Changi a Singapore, il massimo a detta di operatori e passeggeri e per 18 volte ai massimi livelli di tali classifiche. Perché? Basta entrare per scoprire salette di riposo confortevoli e silenziose, poltroncine con coperte, ma anche sale per ascoltare musica o guardare la TV. E da scalo orientale qual è, non mancano le sale per massaggi, con jacuzzi e persino una piscina.

Aeroporto Singapore

Aeroporto Singapore – Foto: Liligo.com

Ma ci sono poi altri aeroporti che, per un motivo o l’altro, suscitano da anni grande riscontro.

A chi predilige il design avveniristico, ad esempio, si consiglia di atterrare all’O’Hare di Chicago, famoso proprio per la sua struttura all’avanguardia e le numerosissime proposte per l’illuminazione per i terminal internazionali che valorizzano ambienti e colori (persino i tappeti mobili sono multicolor).

Chicago Airport O'Hare

Chicago Airport O’Hare – Foto: Wikimedia.org

Il Vantaa Airport di Helsinki (Finlandia) è ideale se volete raggiungere gate per imbarchi anche internazionali in pochissimi minuti. Controlli di sicurezza ed efficienza sono ai massimi livelli in minimi spostamenti, i due Terminal infatti sono a 250 metri di distanza. E non mancano i comfort, ambienti attrezzati per iPod e zone relax dal design nordico.

Aeroporto Vantaa Helsinki

Aeroporto Vantaa Helsinki – Foto: Finavia

Gettonatissimo poi l’aeroporto Haneda di Tokyo (Giappone) se non altro per il sfarzosissimo sistema multipiano di negozi di lusso e di ogni genere oltre a ristoranti e locali che costellano lo scalo. Di certo fra i più frequentati del Pianeta, si presenta efficiente e rigoroso seppur piacevole.

Aeroporto Haneda di Tokyo

Aeroporto Haneda di Tokyo – Foto: Smartweek.it

L’Aeroporto Internazionale di Dubai supera tutti per grandezza. Al momento esiste poco o nulla che possa stupire più dello scalo aeroportuale nato laddove c’era deserto, fra marmi, specchi, riflessi, palme gigantesche e soffitti stellari.

Aeroporto Internazionale di Dubai

Aeroporto Internazionale di Dubai – Foto: Skyscanner.it

Nell’aeroporto di Pechino-Capitale i primati non mancano: è l’aeroporto più trafficato in Asia, è la struttura coperta più ampia del mondo ma presto salirà sulla vetta ancor più alta, diventando nel 2019 l’aeroporto più grande al mondo. Di bello però già adesso c’è l’efficienza dei collegamenti: una volta atterrati si raggiunge la città in tantissimi modi, tutti rapidissimi per 20 km che separano lo scalo dal centro. E su autobus urbani e navette si spende poco più del corrispettivo di 2 euro.

Aeroporto di Pechino

Aeroporto di Pechino – Foto: Zingarate.it

[foto: Visitfinland.com]