Top

Bagaglio a mano: peso, dimensioni e liquidi a bordo, cosa cambia dal 2016

Un nuovo scanner permetterà di viaggiare con liquidi, creme e gel senza limiti, ma attenzione al peso dei bagagli!

Bagaglio a mano e liquidi: cari viaggiatori alle prese con campioncini e creme mignon per i controlli aeroportuali, da gennaio 2016 per voi è in arrivo qualche sorpresa.

Si prospettano infatti nuove disposizioni per contrastare terrorismo e rischi ad alta quota: per esempio, grazie ad un dispositivo – Insight100 – della Cobalt Light System, testato finora in una sessantina fra i più grandi aeroporti internazionali (dei 550 presenti in tutta Europa) sarà possibile eccedere nei liquidi, superando i limiti di 100 ml a flacone ed il litro totale consentiti. La speciale macchina potrà scansionare infatti, attraverso un laser, maggiori quantitativi (fino a 3 litri a flacone) sia questi siano contenuti in contenitori di vetro o di plastica, potendone comunque verificare con la stessa efficacia l’eventuale rischio.

Stessa felice sorte toccherà anche a gel vari e creme che non avranno limiti. Un’ottima notizia quindi per quanti hanno dovuto subire drammatiche confische di cosmetici o privarsi di dentifrici in formati dignitosi. E tutto questo senza nulla togliere alla sicurezza a bordo. Le disposizioni che già l’UE aveva annunciato avrebbero gradualmente modificato le restrizioni tra il 2013 ed il 2016, dovranno però fare presto i conti anche con le file interminabili che necessariamente si creeranno per controllare trousse e contenitori di ogni tipo e misura al vaglio dei nuovi scanner.

Altro punto, i bagagli a mano.
Se non cambieranno le regole delle compagnie low cost, si dovrà stare attenti per allora a non eccedere col peso dei flaconi. Al momento quelle più restrittive sono di Ryanair (peso massimo di 10 kg e dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm, più una borsa piccola fino a 35 x 20 x 20 cm per passeggero). Ma fra costi e benefici, le novità che riguardano i bagagli a mano non dovrebbero spaventare più di tanto…