Break low cost a Tallinn

Alla scoperta della capitale dell'Estonia e della sua storia. Come raggiungere e visitare Tallinn in un viaggio rigorosamente low cost

Un weekend autunnale è un ottimo antidoto allo stress da rientro, per chi ne soffrisse ancora dopo la fine dell’estate. Se infatti le vacanze vi hanno lasciato l’amaro in bocca e quasi prosciugato le tasche, è il momento di un break in qualche capitale europea. Parola d’ordine è: low cost. Quale città risponde alle nostre richieste?

Cucina estone

Le offerte del periodo tentano da varie parti, ma se volete un consiglio, optate per Tallinn. Frizzante, informale, conveniente: è una delle più giovani capitali europee che offre moltissime opportunità di viaggio a costi contenuti. Conferma d’essere tra le più affascinanti città del vecchio continente di origine medievale, con il suo centro storico perfettamente conservato a partire dalla celebre Old Town Square. Diffusissima poi (e già da parecchi anni) la rete di wi-fi spot gratuiti in tutta la città e – con la TallinnCard ad esempio – si  può usufruire di numerose agevolazioni in locali del centro oltre ad avere un comodo accesso ai mezzi pubblici e convenzioni con negozi e ristoranti anche molto caratteristici.

Si entra addirittura gratis al Contemporary Art Museum Estonia o in alcune prestigiose gallerie comunali ed è anche interessante una sosta alle tradizionali saune, per uomini e donne, sparse in tutta la città: l’ingresso varia dai 6,50 ai 9 euro e si ha la possibilità di vedere anche le location più antiche per il tradizionale rito che accomuna i baltici agli scandinavi.

Per soggiornare, niente di meglio che i curatissimi ostelli oppure la vasta gamma di hotel budget che offrono un ottimo rapporto qualità/prezzo, mentre per i voli sono buone le tariffe stagionali di Finnair, compagnia che  assicura con lo scalo ad Helsinki un rapido collegamento con tariffe autunnali dall’Italia da 220 euro a/r a persona tutto incluso.

[foto: Estonian Tourism Board]