Top

Briatore: Puglia senza hotel di lusso (ma le strutture da sogno ci sono)

E' polemica sul tema dopo le dichiarazioni dell'imprenditore che annuncia l'arrivo del suo Twiga Beach.

Provocatorio o meno, Flavio Briatore ha espresso ieri il suo giudizio sull’ospitalità di lusso che, in Puglia – a suo dire – mancherebbe. Rimbalzano sul web da ieri i video sulle sue dichiarazioni, rilasciate in un incontro pubblico sul Mezzogiorno che però osano su un terreno delicato: quello della qualità nell’ospitalità locale. Un fior all’occhiello della regione, invece, secondo molti, visto che alcune strutture del segmento più alto hanno da tempo creato contesti in cui la sana esclusività ha attratto stranieri e non solo nella bella regione (pluripremiata anche come Miglior regione italiana agli Italia Travel Awards 2016).

masseria la scalella

Masseria La Scalella

E anche i social stanno reagendo con un invito su Facebook e Twitter (hashtag #weareinpuglia) sul concetto di lusso in Puglia. Del resto, è la stessa offerta degli operatori del settore a rispondere grazie ad esempi concreti (con soluzioni da 200 a notte fino a prezzi che sfiorano le quattro cifre) e che appagano coloro che cercano il massimo nell’alta qualità tailor made, facendone il vero concept di chi cerca il meglio. Solo qualche esempio? La Masseria La Scalella di Manduria (Ta), una tipica masseria – questa risale al 1172 – oggi che ospita una candida eleganza, fatta di prestigiosi arredi, per i suoi soli cinque riservatissimi appartamenti. Il tutto condito ad un servizio d’altri tempi. C’è poi Borgo Egnazia, un’intero borgo cinque stelle dove ha soggiornato anche Madonna*, a due passi dalla splendida Lecce, con i suoi trattamenti unici di altissimo livello: suite e ville a disposizione in un contesto autenticamente pugliese.

Palazzo Duca Guarini dimora

Palazzo Duca Guarini

Oppure lo storico Palazzo Ducale Guarini di Scorrano con le sue due nobili camere e due sole, esclusive dependances con interni di valore e testimonianze dal ‘500 al ‘700,
E come non citare poi il Naturalis Bio Resort nella Grecìa Salentina e nei pressi di Otranto, al centro di un contesto contadino del XVIII secolo? Propone oasi di benessere e Private Spa oltre a sole 9 suite (con mobili d’arte e tessiture artigianali per pochi intenditori). Tutti al top, per pochi ma sempre senza rinnegare quella tipicità locale che ha contribuito al successo turistico della regione.

Borgo Egnazia

Borgo Egnazia

Ma il milionario non ha dubbi ed è per questo che annuncia dalla prossima estate l’apertura del suo Twiga Beach ad Otranto. Una scelta netta e che segue i modelli vincenti esportati in varie zone del mondo, per un’offerta che ora punta sul Sud Italia.
Non c’è concorrenza al momento con il modello Briatore? I dati delle presenze turistiche dicono che finora, forse, è stato meglio così. Almeno per la Puglia.

 

[*fonte: LaStampa.it – foto:  Naturalis Bio Resort / Borgo Egnazia / Palazzo Ducale Guarini]