Italiani in vacanza all’estero: problemi linguistici? Ecco come rimediare!

Siamo tra i popoli più amati e 'odiati' al mondo, almeno quando viaggiamo. Se siete all'estero ecco una piccola dritta che potrebbe aiutarvi nella comunicazione

Noi italiani siamo uno dei popoli più riconoscibili in assoluto. Siamo maestri di stile, grandi inventori e abbiamo un patrimonio culturale da far invidia a tutti. Eppure, spesso e volentieri, siamo anche una delle popolazioni che maggiormente si fanno riconoscere, in negativo, quando andiamo in vacanza all’estero.

Proprio per “colpa” di alcune nostre abitudini, spesso e volentieri non riusciamo a transigere su alcune cose: alzi la mano chi, trovandosi in un Paese straniero, non si sia lamentato almeno una volta della qualità del cibo. Va bene, qui da noi il cibo è una vera e propria arte, però spesso e volentieri non riusciamo proprio ad abituarci a certe cose. Allo stesso modo, sia dentro che fuori casa, siamo rumorosi, terribilmente rumorosi.

Allo stesso modo c’è chi, all’estero si lamenta di altre bruttissime abitudini che sono figlie di un background culturale un po’ arretrato rispetto a quelli di altri Paesi: ad esempio siamo soliti abbordare con un po’ troppa leggerezza le ragazze e i ragazzi locali, il che a più di qualcuno potrebbe dare fastidio. Cosa dire, poi, del brutto vizio di gettare i rifiuti un po’ come capita?

Tra le caratteristiche che maggiormente ci rappresentano, infine, c’è quella del gesticolare mentre si parla. Ammettiamolo candidamente, non possiamo di certo affermare di conoscere bene le lingue straniere, in particolar modo l’inglese. Alla fine dei conti a molti piace il nostro forte accento, ha il suo fascino ed è estremamente divertente, però spesso e volentieri comunichiamo con enormi difficoltà con gli stranieri.

Ecco quindi che, laddove la lingua rappresenti un vero e proprio problema, può essere utile armarsi di un dizionario portatile o – meglio ancora – di un vocabolario digitale, consultabile dagli smartphone.

Tra gli innumerevoli dizionari online, uno da provare è di certo Woxikon.it: questo vocabolario, infatti, è estremamente preciso e, soprattutto ricco. Oltre al dizionario classico, difatti, è possibile consultare un lungo elenco di sinonimi, di verbi (coniugati uno per uno in tutti i tempi e modi immaginabili) e, tenetevi forte, di rime! Sì perché con Woxikon si possono anche ricercare le parole che rimano.

In aggiunta, a differenza di molti altri servizi web, quest’ultimo è gratis e non ha quel fastidiosissimo utilizzo gratuito limitato solo ad alcune modalità d’utilizzo. Ultima chicca, grazie al motore di ricerca per vocaboli, si può facilmente imparare come e quando utilizzare una parola in maniera appropriata al contesto. Un piccolo ma sempre utile alleato, dunque, che potrebbe rendere la vacanza ancora più piacevole.

Insomma, la prossima volta che andremo a fare un viaggio all’estero, oltre ad essere ammirati per la nostra celebre eleganza, ci faranno di certo i complimenti anche per il nostro livello di conoscenze linguistiche!

[Foto: www.west-info.eu]