Malaga, ecco perché andarci ora (senza spendere una follia)

Apertura di percorsi naturalistici, inaugurazioni museali ed altre novità a breve a Malaga. Ecco perché scoprire una destinazione low cost.

Ci sono ottime ragioni per spiccare il volo verso la Costa del Sol nelle prossime settimane.

malaga il centre pompidou di prossima inaugurazione

Malaga, il Centre Pompidou di prossima inaugurazione

A Malaga in particolare sono in programma inaugurazioni, nuovi percorsi e appuntamenti che è bene non perdere, concedendosi un viaggio alla scoperta della città senza spendere un follia. Per visitare la terra di Picasso in lungo e largo infatti, si può dedicare un long week end ad alcune perle che stanno per essere svelate al pubblico.

Dopo quello a Parigi ed un altro a Metz, anche Malaga ad esempio avrà il suo Centre Pompidou (temporaneo) dal prossimo 28 marzo. Con l’inaugurazione de El Cubo – struttura design che già svetta verso il mare – si vedranno così quasi 80 opere provenienti dal gemello parigino, a rotazione ogni 5 anni spaziando fra tele ed opere firmate da Picasso, Miró, Modigliani, Dalí, Frida Khalo, Matisse, Paul Klee o Kandinsky. Il tutto a due passi del magnifico porto della città.

Altra prestigiosa inaugurazione è prevista per il 25 marzo, al Centro della collezione del Museo Russo, frutto della collaborazione della città andalusa con San Pietroburgo. Nell’esposizione allestita in quella che era un’antica fabbrica di tabacco (la Tabacalera) opere di varie epoche della più celebre arte russa. Immancabile la tappa al Museo Picasso (non dista poi tanto anche dalla casa natale dell’artista), una collezione che del pittore raccoglie 80 anni di lavori, passioni, influenze e correnti in 11 sale d’esposizione. Per svagarsi un po’ è d’obbligo mettere in agenda anche la Noche en Blanco, in programma per sabato 16 maggio prossimo che quest’anno è alla sua ottava edizione. Dalle 20 della sera fino alle 2 del mattino seguente la città non andrà a dormire e proporrà a tutti eventi culturali, dal cinema all’arte di strada, iniziative private e pubbliche, legati da un tema che, nel 2015, avrà come protagonista il mare.

Caminito del Rey, definito come il percorso più pericoloso al mondo

Caminito del Rey, definito come il percorso più pericoloso al mondo

E se l’avventura vi trascina, sappiate che riaprirà a breve anche l’avventuroso Caminito del Rey, un sentiero addossato alle pareti del Desfiladero de los Gaitanes a El Chorro, ad un’ora da Malaga, che resta sospeso a 100 m di altezza e che fu inaugurato da re Alfonso XIII nel 1921. Dopo il doveroso restauro dello spettacolare percorso, vi aspettano (a partire dalla settimana Santa) 7,7 chilometri di trekking in tutta sicurezza, tra le esperienze da fare nel 2015 anche per Lonely Planet.

Per raggiungere la città di Malaga dall’Italia ci sono tariffe speciali sui voli Ryanair da Bergamo da 41,99 euro, Roma da 27,99 euro, Bologna da 42,99 euro a tratta a persona tasse incluse prenotando entro sabato 28 marzo per viaggiare dal 15 aprile al 30 giugno.
Per un soggiorno, provate invece a consultare le offerte dei locals che aprono le loro selezionate dimore ai viaggiatori, grazie al circuito Room Mate Hotels. Ad aprile potreste avere una camera design – con wi-fi e colazione a buffet – nei pressi del porto e del centro ad 80 euro a persona a notte.

 

[foto: Cititravel.es / Elcaminitodelrey.es / Malagaturismo.com]