Oktoberfest: torna il rito del boccale

La festa della birra bavarese più famosa in Europa inaugura le sue botti dal 20 settembre al 5 ottobre. E' boom per le ultime prenotazioni

Manca ormai poco all’inizio dell’Oktoberfest, la più grande fiera del mondo dove vengono serviti i sei marchi di birra storici (Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu), la fiera si tiene a Monaco di Baviera, città che ormai da anni, è considerata la capitale delle birra.

Puntuale anche quest’anno, dunque, l’OKtoberfest, manifestazione molto cara agli italiani (e non solo ovviamente) sta per iniziare. Quest’anno, infatti, i brindisi cominceranno da sabato 20 settembre, dopo la consueta parata ed il discorso del sindaco della città che, con la storica martellata, aprirà le botti al pubblico e il tutto sarà trasmesso in diretta televisiva in Eurovisione e con la tradizionale processione.

OktoberfestMonaco riscoprirà così la sua ondata cosmopolita (quasi 6 milioni la media annuale) di cultori del luppolo ma anche di tantissimi turisti e curiosi che parteciperanno – come si vuole, almeno una volta nella vita – alla manifestazione folkloristica più seguita in Europa. Non solo fiumi di birra in varietà infinite ma anche buon cibo tipico e soprattutto due settimane di eventi sparsi per Theresienwiese, una grande area allestita nei pressi della città. Immancabile la corsa al gadget bianco-azzurro – colori della regione bavarese – o al brezel nelle sue mille declinazioni degli ultimi tempi (anche si il migliore forse resta l’originale).

Per chi non l’avesse ancora fatto, prenotare il proprio biglietto d’ingresso nonché quello del volo per Monaco di Baviera è ancora possibile se non fortemente consigliabile prima che le tariffe aeree lievitino a dismisura.  Il 4 ottobre poi, l’Octoberfest 2014 chiuderà i battenti. Fino al prossimo anno, s’intende.

[foto: Deutsche Zentrale für Tourismus e.V.]