Top

Pasqua a Berlino su due ruote

Un modo per scoprire in libertà la capitale tedesca, una soluzione low cost e che ben si abbina con la stagione primaverile

A Pasqua, con l’arrivo della primavera, si può approfittare delle belle giornate per visitare Berlino su due ruote, una proposta per chi ama la bicicletta ma anche per chi vuole semplicemente vivere in libertà la città nel weekend festivo. Un modo economico e salutare, ma anche un’esperienza diversa per andare alla scoperta degli angoli della capitale tedesca più noti e a portata di bici, grazie ad una pista ciclabile che si estende per tutta la città.

Giunti dall’Italia con i numerosi voli low cost, la prima cosa da fare è sapere dove noleggiare il pratico mezzo, dando una sbiriciata prima sul web. Affittare una bicicletta raggiunge al giorno il costo di 14 euro (se volete un modello con motore, sale invece a 25 euro), con tanto di lucchetti, caschetto ed anche una comoda mappa (ma per chi volesse, sono un’infinità le app ormai disponibili allo scopo).

Viaggio a Berlino su due ruote

Partendo dal centro storico, cominciate da Alexander Platz, guarda caso uno dei più ricorrenti punti di ritrovo per il noleggio. La sua architettura merita una sosta, così come l’isola dei Musei, ovvero il Pergamonmuseum, l’Alte Nationalgalerie nonché l’Università Von Humboldt, tappe che raggiunte in bici lasciano la massima libertà per la visita.

Poi si risale in sella per proseguire comodamente verso il Memoriale ebraico, luogo scenografico ma assolutamente agevole, fra le sculture cubiformi a ricordo dell’Olocausto (e che sorgono nei pressi del più importante ed antico bunker del dittatore Hitler). Immancabile un passaggio rapido davanti all’antico confine, la Porta di Brandemburgo, dopo una doverosa sosta nel verde del parco adiacente all’edificio istituzionale, quanto imponente, del Reichstag. L’ultimo sprint sui pedali è per raggiungere il Checkpoint Charlie, per un tuffo fra passato e nuove tendenze.

A sera, in tema di risparmio e libertà, meglio cercare degli ostelli a Berlino. Su Hostelsclub le strutture sono ben 65 fra centro e dintorni, con notevoli servizi per viaggiatori e globetrotter che mostrano attenzione al rapporto qualità/prezzo. E dopo il meritato riposo ed un’abbondante colazione in ostello, tutti in sella per un’altra ricca giornata.

[Foto: Berlin Tourismus&Kongress GmbH – Adenis]