Sagrada Familia a Barcellona, l’opera sarà pronta nel 2026

Dopo generazioni e vicissitudini per la basilica incompiuta, si intravede la fine del cantiere. Ecco come sarà la cattedrale di Barcellona.

La prima notizia è che la costruzione della Sagrada Familia sarà finalmente terminata, la seconda è la data della consegna: non prima del 2026. In soldoni queste le certezze che arrivano dalla città di Barcellona nelle ultime ore (dopo quella sulle crescenti aspirazioni indipendentiste della Catalogna) visto che proprio dall’area centrale della città si sollevano interrogativi sulla sorte della basilica neogotica incompiuta di Antoni Gaudì, artista definito pazzo per l’epoca e che ha seguito i lavori per – solo – 42 anni, prima di morire.

Documenti che riportano le immagini della basilica nel tempo Foto

Documenti che riportano le immagini della basilica nel tempo – Foto: Caffetteriadellemore.forumcommunity.net

A quanti, ingrigiti dal tempo, sono passati sotto le sue guglie in costruzione in gita scolastica, o magari a quelli che non hanno mai capito perché le foto attorno al simbolo di un’opera tanto iconica per la città catalana avesse sempre delle gru, persino nelle cartoline… questa sembrerà la più attesa e rivoluzionaria delle novità.

Gli interni e le caratteristiche arcate - Foto meteoweb eu

Gli interni e le caratteristiche arcate – Foto Meteoweb.eu

A confermare questa prospettiva – dopo anni di ingressi a pagamento a favore del completamento della chiesa – è lo stesso capoarchitetto Jordì Fauli che ha recentemente pubblicato su testate online di settore la sua ottimistica quanto sospirata previsione sul termine del celebre cantiere. Certo qualche ritocchino rispetto al vecchio progetto sarà dovuto venire incontro alle strategie architettoniche e all’evoluzione dei materiali che – nel frattempo, in poco meno di quattro generazioni – hanno fatto scuola e rimpiazzato i vecchi metodi, ma ciò che importa è che la città avrà finalmente le sei torri mancanti (per un totale di 18) e quindi la sua opera terminata, visto anche che la consacrazione è persino già avvenuta con Benedetto XVI.

Benedetto XVI al portale, per la consacrazione della Sagrada Familia Foto Quotidiano net

Benedetto XVI al portale, per la consacrazione della Sagrada Familia –
Foto Quotidiano.net

Come apparirà quella che sarà (paradossalmente, verrebbe da dire) la cattedrale più recente di Barcellona, seppur iniziata nel 1882?

Qualche immagine online rivela quello che sarà il suo profilo finora mancante ma senza sorprendere più di tanto se non per qualche sfumatura diversa sulle guglie che ne faranno la basilica più alta d’Europa. Sul resto, diciamo, meglio riservare qualche sorpresa.

Proiezione di come verrà completata l'opera di Gaudi a Barcellona Foto Dezeen com

Proiezione di come verrà completata l’opera di Gaudi a Barcellona – Foto Dezeen.com

E che dire sulla data del 2026, non è certo casuale. Sarà allora infatti che la città celebrerà il suo architetto, a 100 anni dalla morte. E quale occasione migliore per terminare la sua opera più grande in città in tempo (o forse sarebbe il minimo) prima che nemmeno la nostra generazione possa vederla compiuta?

[foto: Internazionale.it – David Ramos, Getty Images]