Tour del mondo in aereo privato? Ora si può, con poco più di 21 mila euro

Originale iniziativa di un tour operator: viaggio di 24 giorni attorno al mondo in aereo privato. E anche il costo è (quasi) una tentazione.

Viaggiare: lo si sogna per tanto tempo, per un anniversario importante o con la liquidazione dopo anni di lavoro o più semplicemente perché sono occasioni che non sempre tornano e che è bene cogliere. Quella del tour operator Hotelplan, infatti, è un’originale tentazione: il giro del mondo.

Giappone, fra le mete del giro del mondo Hotelplan

Giappone, fra le mete del giro del mondo Hotelplan

Già, ma non è il solito tour: stiamo parlando di una proposta che l’operatore svizzero ha studiato per chi vuole toccare a bordo di un aereo privato varie destinazioni nel mondo, raggiungendo tappe che sono distribuite su longitudini diverse ma assolutamente uniche: New Orleans, Hawai’i, Tokyo, Kyoto, Da Nang, Cochin, Abu Dhabi, fino a rientrare a Zurigo, il tutto a bordo di un sicuro ed esclusivo Boeing 777 privato della Austrian Airlines.

E non è tutto. Alla visita di bellissime destinazioni si aggiungono vantaggi, molti e del tutto esclusivi (specie di questi tempi), di quelli che solo una volta nella vita forse capita di concedersi. Oltre al pernottamento in hotel di alto livello in ciascuna tappa, ci sono anche 5 pranzi e 4 cene di lusso, più una a New Orleans fra jazz locations, i trasferimenti e tutti i biglietti d’ingresso per le attrazioni da non perdere.

E ancora, sono inclusi formule di priority e semplificazione di tutte le procedure di imbarco oltre a numerosi plus che spaziano da medico a bordo, all’accompagnatore multilingue, fino alla predisposizione di container riservati agli acquisti e lo shopping all around the world.

Quando si parte? Un viaggio extra come questo ha una sola partenza, il 1 marzo 2016 e si ritorna il 24 dello stesso mese, tutto a partire da una quota base a persona di soli 21 mila e 900 euro. Del resto, quella somma da parte non era per occasioni uniche, per vedere comodi e riveriti il mondo intero?

 

 

[foto: Hotelplan.it]