Un nuovo hotel Trump vicino alla Casa Bianca

Il quindicesimo hotel cinque stelle del magnate apre a Washington: ecco il (lussuoso) progetto che sorgerà nei pressi alla Casa Bianca.

Sarà senza dubbio una strana ma fortunata coincidenza, ma a cinque isolati dalla Casa Bianca presto sorgerà l’ennesimo hotel di Donald Trump. L’investimento del magnate dell’industria immobilare-turistica, nonché candidato alla presidenza degli States nelle prossime elezioni di novembre, è partito due anni fa, quando l’idea era quella di ristrutturare un antico edificio adibito al servizio postale americano per farne un albergo, un business insomma che al settantenne è riuscito sempre bene.

Il miliardario ha adocchiato così in quella zona di Washington, proprio a due passi dalla dimora presidenziale, l’occasione per trasformare un vecchio rudere in una perfetta luxury location della città. L’aspirante al titolo ha certo fatto i suoi conti, considerando che il progetto di investire 200 milioni di dollari – e ormai prossimo all’inaugurazione prevista (strategicamente?) per ottobre – sarà di tutto rispetto e con un sicuro ritorno (mediatico, oltre che economico).

Sicuro, visto che una stanza del nuovo Trump Hotel costerà il corrispettivo di almeno 350 euro a notte, senza considerare una delle numerosissime suite, pari a 500 euro a notte. Eppure queste sono cifre irrisorie se si considera invece la possibilità di soggiornare nello stesso hotel addirittura nella Presidential Suite o nei mini-appartamenti per cifre che frutteranno, sempre a notte, svariate decine di migliaia di euro ed evidentemente adatte a pochi, fortunati eletti.

Proprio per loro, del resto, è pensata anche la Spa della nuovissima e lussuosissima struttura, nata dall’estro della figlia di Donald, Ivanka Trump che ha curato anche altri, preziosi dettagli nell’arredo dell’albergo.

Qualunque sarà l’esito delle elezioni americane, la fortuna e la popolarità per il quindicesimo hotel della catena del biondo magnate sembrano comunque già assicurate.

[foto: Wsj.net]