Top

Halloween 2016: ecco come vincere un soggiorno nel castello di Dracula

Il sito per viaggi Airbnb mette a disposizione un soggiorno nel castello del conte Dracula

Nonostante Halloween non sia una festa tipica della cultura italiana, negli ultimi anni sono sempre più le persone che decidono di festeggiare questa ricorrenza così particolare. La peculiarità? Come molti sapranno è quella di travestirsi nel modo più spaventoso possibile.

Per rendere il tutto ancor più divertente, c’è chi organizza anche viaggi in posti particolarmente paurosi. Uno dei più gettonati, sebbene “irraggiungibile”, come facilmente pronosticabile è il castello del conte Dracula in Transilvania, Romania.

Privo di ospiti da circa 70 anni, il palazzo verrà riaperto grazie a un’iniziativa del sito internet per viaggi Airbnb: l’offerta prevede di passare una notte, quella del 31 Ottobre, nella celeberrima dimora del vampiro più famoso della storia. Come vincere il viaggio? Sul sito internet chiedono ai partecipanti cosa direbbero al conte Vlad una volta incontrato; i più originali vinceranno il soggiorno. Una volta arrivati, i fortunati saranno accolti da Drace Stoker, nipote del famoso Bram, autore del romanzo Dracula e avranno l’opportunità, a nostro parere irrinunciabile, di dormire dentro delle bare; i più paurosi potranno invece passare sonni più tranquilli in comodi letti.

La cena? Come nel romanzo di Stoker, sarà a base di pollo alla paprika.

Naturalmente gli ospiti dovranno anche rispettare delle regole, per non disturbare i vampiri di casa: saranno pertanto tassativamente vietati aglio e argento; non si potranno inoltre incrociare le posate a tavola e, prima che arrivi l’alba, i presenti dovranno chiudere tutte le tende, così da non far entrare la luce. Vietati, naturalmente, anche i selfie “allo specchio”…il conte non apprezzerebbe.

Per partecipare a questo curioso quanto divertente concorso, ci sarà tempo fino al 26 Ottobre (ore 23.59). Voi cosa pensate di fare? Parteciperete?

[fonti articolo: repubblica.it, radiomontecarlo.net]

[foto: viaggiaredacasa.altervista.org]